Home > Cronaca > Terzigno. Discarica, cosiglieri di minoranza chiedono la cittadinanza (...)

Terzigno. Discarica, cosiglieri di minoranza chiedono la cittadinanza onoraria a Bertolaso

giovedì 7 ottobre 2010, di Giovanna Salvati


Terzigno. Chiedono la cittadinanza onoraria a Guido Bertolaso. Questa l’ultima provocazione che arriva dai banchi della compagine di minoranza terzignese che hanno cosi, in vista della seduta di consiglio comunale che si terrà venerdi mattina, chiesto che all’ordine del giorno fosse aggiunto la nuova proposta. E cosi il capitolo discarica sembra non finire, viceversa la combattività dei cittadini persiste nel cercare sempre più occasioni per sottolineare la difesa di un territorio. un territorio che continua, nonostante le attive proteste di questi giorni, tra presidi di protestanti permanenti e mobilità da parte di più personalità, ad individuare il Parco Nazionale del Vesuvio come unico sversatoio di cosi tanti quintali di rifiuti. A proporre la cittadinanza onoraria sono stai i consiglieri Annunziata Salvatore, Nunzio Avino e Mosca Salvatore, dell’Udc, “ in previsione ed in attesa dell’eventuale arrivo nella nostra cittadina di vecchi e nuovi salvatori della patria da glorificare nei secoli dei secoli – spiegano i tre consiglieri – abbiamo chiesto di poter sottoporre all’attenzione ed al voto del consiglio comunale il testo di una mozione creata ad hoc per concedere la cittadinanza onoraria al carissimo Bertolaso”. “Vista l’opera meritoria, a tratti miracolosa, - si legge nella mozione - con la quale ha liberato Napoli e la Regione Campania dall’annoso problema dello smaltimento dei rifiuti urbani,considerata l’elevata ed innegabile competenza tecnico-scientifico-biologico-sanitaria con la quale ha scoperto ed individuato come aree da adibire a discarica a cielo aperto due grosse cavità presenti all’interno di un’area sismico-vulcanica posta all’interno di un parco nazionale, al centro di un’area abitativa densamente popolata, a poche centinaia di metri da un presidio ospedaliero ed in un terreno famoso per la coltivazione di vigneti destinati alla produzione di vini doc – continua la nota – e considerate inoltre le numerose e documentate promesse e rassicurazioni circa la “straordinarietà” e la “temporaneità” della scelta operata, la determinazione con la quale, a più riprese, nonostante le proteste ed i dubbi avanzati, ha più volte ribadito di non voler riconsiderare in alcun modo quanto stabilito con apposito decreto convertito successivamente in legge, chiediamo al Sindaco e alla Giunta di attivarsi per superare e velocizzare ogni formalismo burocratico indispensabile per giungere a conferire al più presto la cittadinanza onoraria al Dr. Bertolaso Guido”. Una vera e propria provocazione che ha dato cosi un doppio scossone alla vicenda. Inoltre gli stessi consiglieri hanno invitato lo stesso a soggiornare, a spese dell’ente locale, per un periodo di non brevissima durata, presso una delle strutture alberghiere sita nei pressi delle amene e avanguardistiche realizzazioni “di cui dobbiamo essere grati al Nostro”. Infine la proposta si conclude con l’idea di valutare l’opportunità di omaggiare lo stesso Bertolaso, in occasione della cerimonia riconoscimento della cittadinanza, di una giusta e consistente fornitura di vino ed altri prodotti tipici locali coltivati alle pendici del Vesuvio. Come reagirà ora il capo della Protezione Civile alla simpatica proposta?

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.