Home > Cronaca > Terzigno. Discarica, bande chiodate per impedire l’accesso degli (...)

Terzigno. Discarica, bande chiodate per impedire l’accesso degli autocompattatori

giovedì 7 ottobre 2010, di Giovanna Salvati


Terzigno. Non sembra ancora placarsi la guerra civile che si sta consumando da una settimana in via Zabatta, trasformatasi in un vero e proprio campo di battaglia. E cosi dopo i 12 molotov ritrovati domenica questa mattina cinque barre di ferro con numerosi chiodi applicati e accuratamente saldati sulla loro superficie sono state trovate, dalle forze dell’ordine a Terzigno, dopo un attento sopralluogo. Le bande chiodate, secondo quanto comunicato questa mattina durante la conferenza stampa presso il Commissariato di San Giuseppe Ves.no da gli inquirenti, dovevano servire, quasi certamente a forare le ruote dei compattatori e delle auto di scorta dirette alla discarica di Terzigno. Le bande avrebbero, se posizionate sul tratto di percorrenza degli autocompattatori non solo avrebbero creato danni agli stessi, ma ai mezzi delle forze dell’ordine che continuano nel tour de force e sopratutto ai semplici civili. Il primo ritrovamento delle bande è stato, effettuato dalla Polizia del Commissariato di San Giuseppe agli ordini della dott.ssa Maria Rosaria Napolitano, e risale a due giorni fa in via Nespoli Della Monica, a Terzigno; il secondo, invece è stato effettuto dagli uomini delle fiamme gialle, la Guardia di Finanza,ai comandi del Capitano Maurizio Martone e la scoperta risale invece al pomeriggio di ieri in via Cavour. Tutte e due le zone del ritrovamento insistono lungo la strada percorsa dai compattatori per raggiungere lo sversatoio."Si tratta di rinvenimenti a carico di ignoti - spiega la dirigente del commissario di San Giuseppe Vesuviano, la dott.ssa Maria Rosaria Napolitano - ma siamo sicuramente in presenza di criminali. E’ giusto che chi ha qualcosa da dire faccia sentire la sua voce ma i gesti violenti sono sempre da condannare". "E’ un fatto che desta preoccupazione - incalza invece il capitano della Tenenza della Guardia di Finanza di Ottaviano, Maurizio Martone - ma staremo attenti anche per il futuro".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.