Home > Cronaca > Sequestrato un forno abusivo, il pane preparato senza rispetto per (...)

Sequestrato un forno abusivo, il pane preparato senza rispetto per l’igiene

giovedì 1 novembre 2007, di Gabriella Bellini


CIMITILE – Produceva pane senza osservare nessuna norma igienica, i Nas (nucleo antisofisticazioni) le hanno chiuso il forno abusivo. E’ accaduto a Cimatile dove i carabinieri della locale stazione insieme al personale del Nas di Napoli hanno denunciato (in stato di libertà) una donna del luogo di 49 anni per panificazione abusiva. La 49enne è stata sorpresa dai militari dell’Arma in un locale di 30 metri quadrati dove, non vi erano i minimi requisiti igienico per preparare del cibo, e priva anche delle necessarie autorizzazioni amministrative produceva pane destinato alla vendita, il laboratorio e’ stato sequestrato. La scoperta è stata effettuata nel corso di servizi che i carabinieri stanno facendo in provincia di Napoli con lo scopo di contrastare proprio la panificazione abusiva, qualche settimana fa la stessa sorte era toccata ad un commerciante di San Sebastiano al Vesuvio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.