Home > Cronaca > Palma Campania. Aggressione per amore, 80enne ferisce due donne

Palma Campania. Aggressione per amore, 80enne ferisce due donne

venerdì 8 ottobre 2010, di Giovanna Salvati


Palma Campania. Un raptus di follia con sfondo passionale o semplicemente con l’intento di violenza sessuale? Due gli interrogativi che nascono sulla vicenda che si è consumata ieri, in tarda serata, dove un ottantenne ha colpito ripetutamente una donna e sua figlia dopo averle seguite per diverse ore. Un caso ch emette la cittadina in allarme, soprattutto perché l’uomo, pregiudicato di 80 anni, era da diverso tempo che cercava contati con la giovane donna. Tanta la voglia di passione, o forse la gelosi, o ancora un rifiuto da parte della donna, un rifiuto che ieri però si è concluso con un triste epilogo. Un ottantenne che senza pensarci due volte con in mano un coltello da cucina ha sferrato diversi colpi alle due donne, un profilo che incute paura ma soprattutto un episodio che sa dell’inverosimile. A finire nel mirino dell’uomo una donna e sua figlia. Un raptus di follia a sfondo passionale, sembra cosi essere questo il movente che ha spinto Ugo Guaglione, di Palma Campania a colpire con un coltello da cucina una donna di 46 anni e sua figlia. Erano da poco passate le 22,oo. La donna, di 46 anni, L.S. queste le iniziali, sposata e dipendente pubblica si trovava con la figlia, M.F. di appena 14 anni a passeggiare per le strade della cittadina. La donna secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, da tempo era finita nell’occhio dell’ottantenne che le avrebbe più volte fatto delle avances, alcune di queste rifiutate. Un rifiuto pagato caro. Cosi ieri sera, mentre le due donne, scherzavano e tranquillamente, come di solito fanno madre e figlia, si confrontavano confidandosi, . Alle spalle però qualcuno le seguiva e con occhio attento le osservava passo per passo. Ugo Guaglione, ottantenne, le seguiva a passo seppur mantenendo una certa distanza per non farsi scoprire. Solo dopo qualche minuto il raptus. L’uomo si scaglia con violenza contro le due donne e con un coltello alla mano inizia a dare sfogo alla sua violenza. Sferra diversi colpi all’impazzata e colpisce, con un coltello da cucina, ambedue le donne. Si scatenano l’inferno. Le due donne iniziano ad urlare, con paura cercano di scappare e liberarsi dall’uomo, che invece con forza le trattiene e immobilizzandole sferra continui colpi di fendente. Fortunatamente le urla vengono segnalate ai carabinieri del locale comando che con le sirene spiegate arrivano sul posto. L’ottantenne inizia cosi la sua corsa e in meno di qualche minuto si dilegua. Nel frattempo sul posto i carabinieri e i medici del 118. Le due malcapitate, soccorse vengono trasportate presso Ospedale Civile di Sarno dove i medici riscontreranno numerose ferite da punta e taglio al palmo della mano destra e ferita da punta e taglio tra primo e secondo dito mano sinistra per entrambe. Per loro la prognosi è di dieci giorni. L’arrestato è stato sottoposto, attesa l’età, al regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione della figlia ubicata in Carbonara di Nola responsabile del reato di tentato omicidio, detenzione abusiva e porto abusivo di coltello.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.