Home > Cronaca > Palma Campania. Spara ad un minorenne, in manette un rumeno (...)

Palma Campania. Spara ad un minorenne, in manette un rumeno 19enne

sabato 16 ottobre 2010, di Giovanna Salvati


Palma Campania : Spara ad un minorenne, in manette un 19enne. Si è consumata ieri sera, in tarda serata un’altra scena di violenza, la terza in una sola settimana. Prima la rissa e l’accoltellamento di domenica, poi l’aggressione all’Assessore comunale e ieri sera l’ultimo episodio che non regala una bella copertina alla cittadina palmese. Un tentato omicidio decisamente assurdo, per cui al momento, si ignorano i reali motivi ma secondo quanto ricostruito dai militari la causa che ha generato gli spari risiede nel tentativo da parte di un 19enne di rapinare il minorenne di poco più di 17 anni. L’episodio si è verificato ieri sera, erano da poco passate le 19,00 quando un giovane 17enne del luogo si trovava in una traversa di via Spaccarapa, zona di periferia. Il giovane camminava da solo quando è stato avvicinato da un rumeno, Isernia Gavril, residente a San Giuseppe Vesuviano. L’uomo avrebbe minacciato il giovane, tesi tuttora da verificare, probabilmente cercando di rubargli l’orologio e il cellulare, ma il 17enne si sarebbe rifiutato e di li la lite. Uno scambio verbale. Il 19enne avrebbe insistito per rubare gli oggetti, di li la collisione e lo sparo. Il rumeno, avrebbe estrapolato un’arma da fuoco, e premendo due volte il grilletto ha cosi ferito il minorenne caduto al suolo. Due colpi di pistola gli hanno ferito gravemente il torace e la schiena. Sul posto tempestivo l’arrivo dei carabinieri della locale stazione, coordinati dal maresciallo Giuseppe Esposito con la collaborazione dei colleghi dell’Aliquota Operativa di Nola guidati dal Tenente Simone Vergari, che hanno identificato e iniziato le ricerche del giovane, datosi nel frattempo alla fuga. Solo dopo qualche ora, il giovane ha deciso di consegnarsi ai militari, facendosi trovare nei pressi della sua abitazione. Sul luogo della lite i carabinieri hanno rinvenuto due bossoli calibro 7,65, e altri due bossoli non esplosi, mentre la pistola non e’ stata ancora ritrovata. Le ricerche si sono prolungate durante tutta la notte, con il supporto di unità cinofile ed artificieri, ma al momento della pistola nemmeno l’ombra. Eppure è stato lo stesso rumeno ad indicare l’aerea dove la pistola sarebbe stata abbandonata, e nonostante le ricerche per oltre 100mq di terreno al momento ancora nulla. Per il 17enne, che rimane tuttora ricoverato in Ospedale la prognosi è di venti giorni, per il 19enne rumeno invece l’accusa è di tentato omicidio e rimane in custodia presso il carcere di Poggioreale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.