Home > Attualità > Comunicati Stampa > "Periferiche II edizione" - other experience

"Periferiche II edizione" - other experience

mercoledì 20 ottobre 2010, di Comunicato Stampa


NOLA. Ritorna “Periferiche”: la serie di appuntamenti dedicati alla musica. La prima edizione, svoltasi presso il laboratorio sociale di Nola Fonseca30, ha visto succedersi nei 4 venerdì di novembre 2009 i Nembrot, Endorgan, Le Mal d’Archive, i Mathì e pAKo-P, unendo le performance musicali ad esposizioni fotografiche, artistiche, e video istallazioni. Quest’anno, invece, la kermesse si svolgerà sempre a Nola, la città di Giordano Bruno, ma la location sarà diversa. La seconda edizione, infatti, si svolgerà nella chiesa sconsacrata dei morti o dei S.S. Apostoli, prima basilica paleocristiana di Nola, la cui costruzione risale al ’95 d.c. In questo modo “Periferiche” intende anche riportare alla luce luoghi storici che vessano nel dimenticatoio e nell’abbandono.
La finalità di questa rassegna si concretizza in una serie di attività, quali allestimento di produzioni musicali, organizzazione di concerti e manifestazioni, sostegno di iniziative di ricerca stilistica e tecnologica.
La partecipazione a “Periferiche” è aperta a compositori, performer ed interpreti attivi nel settore musicale contemporaneo, sperimentale e di ricerca.
La rassegna e l’ organizzazione si pongono i seguenti obiettivi:
- Promuovere e diffondere la musica di ricerca e la musica colta contemporanea, con la creazione di uno spazio che dia visibilità nazionale al numero di artisti e gruppi attivi nella ricerca musicale e che possa competere manifestazioni dello stesso genere a livello internazionale.
- Creare un circuito territoriale di enti operanti in settori diversi delle arti, dell’intrattenimento, della formazione, della comunicazione, volto all’ampliamento delle utenze nonché all’interazione tra fruitori e operatori dei singoli settori.
- Creare uno spazio di visibilità e promozione per artisti attivi nell’ambito della ricerca artistica volto sia all’acquisizione della consapevolezza dello status dell’evoluzione musicale nel settore, sia all’interazione tra i diversi settori.
“Periferiche” mantiene le sue priorità di risveglio delle coscienze artistiche e rielaborazione dei sistemi artistico musicali precostituiti in favore di una nuova istituzione di un’arte mista ed influenzata dall’ arte e dalla vita stessa, dove il momento creativo viene sempre osannato a discapito di una ripetitività che a volte uccide l’arte stessa. Anche quest’anno periferiche si svolgerà nei 4 venerdì di novembre, ovvero 5-12-19-26 e vedrà la partecipazione di:

• COLLETTIVO PHI – elettro/noise (Napoli)
Il Collettivo Ф nasce dall’incontro di diverse realtà musicali sviluppatesi nell’area campana, rappresentate dalle esperienze più disparate che mettono in condivisione il proprio rapporto con la musica e l’extramusicale, con la musica scritta e l’improvvisazione, con teoria e prassi musicale, accademia e antiaccademia.
• D.B.P.I.T. & XXENA - visual/electro /industrial (Roma)
b.d.p.i.t è un progetto di musica sperimentale/industriale creato da Flavio Rivabella. La tromba è la sua caratteristica principale; sono usati anche molto field-recording ed elettronica ma praticamente mai suoni sintetizzati o generati al computer. Dal 2008 collabora con xxena di professione graphic-designer e art-editor, che si esprime artisticamente in musica, videoarte e pittura. Le origini origini cyber-punk di xxena si riflettono nell’ utilizzo di colori metallizzati e forme che ricordano mostri meccanici e le sue opere, per lo più di piccole dimensioni, hanno un fortissimo impatto visivo che proietta l’osservatore in un abisso in bilico fra il mito e la fantascienza.
• LILI REFRAIN – one woman guitar band (Roma)
Dopo numerosi esperimenti solipsisti volti ad orchestrare le sue innumerevoli emozioni, Lili approda nei territori dei loop e non riesce più a separarsene. Servendosi unicamente della sua chitarra, della sua voce e del fantomatico pedalino rosso (loop station RC-2), sovrappone frasi sonore costruendo fitti tappeti sui quali improvvisare istintivamente o in modo "ragionato" dell’altro.
Lili decide di investigare lo smisurato universo delle facoltà vocali, ricerca e studia diverse tecniche tra cui il canto armonico, il canto popolare e il canto lirico, di cui si serve per drammatizzare a volte ironicamente altre in modo struggente la tavolozza delle sue emozioni.
• IOIOI - ambient/psychedelic/punk (Macerata)
Chitarra, laptop, punk sbilenco e gentile, elettronica, glitch-sounds e noise (rumori mai estremi, invece morbidamente calibrati dentro atmosfere oniriche e surreali ), schizzi di psichedelia e d’improvvisazioni, vocalità sperimentale, testi nonsense, istintivi, insensati ma sicuramente sensuali, tra dadaismo e simil-Japanese. Ioioi è Cristiana Fraticelli.

E, come nella prima edizione, il tutto sarà contornato da mostre fotografiche ed istallazioni artistiche e visual. Interverranno:

05/11/2010
Francesco Napoletano – Fotografo

12/11/2010
Antonella Iovino – pittrice
Daniele Marotta – pittore

19/11/2010
Vincenzo Notaro – pittore
Giacomo Savio – video maker

26/11/2010
Francesco Boccia – fotografo
Domenico Tafuro - scultore

Periferiche quest’ anno avrà come media partners:

sodapop webzine – www.sodapop.it
kathodik webzine – www.kathodik.it
campaniarock – www.campaniarock.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.