Home > Cronaca > Scontri in Napoli - Reggina, arrestato un 21enne di Sant’Anastasia

Giuseppe Onza, incensurato, fermato per danneggiamento aggravato

Scontri in Napoli - Reggina, arrestato un 21enne di Sant’Anastasia

domenica 4 novembre 2007, di Gabriella Bellini


SANT’ANASTASIA – Domenica infuocata quella di oggi pomeriggio allo stadio “San Paolo”, non soltanto per il risultato in bilico fino agli ultimi minuti, ma per quanto è accaduto all’inizio della partita davanti al complesso sportivo di Fuorigrotta. Incidenti all’ingresso della curva “A”, infatti, si sono verificati prima della partita Napoli – Reggina, ed un giovane di Sant’Anastasia è stato arrestato. Giuseppe Onza, 21 anni incensurato, è stato fermato dalla polizia per danneggiamento aggravato: ha spezzato un braccio del tornello nel tentativo di superarlo per evitare i controlli. Al momento di entrare nello stadio molti tifosi hanno cominciato a spingere e due carabinieri sono rimasti feriti. Un militare si è lussato la spalla, mentre l’altro è stato colpito ad un occhio dai frammenti di vetro di una bottiglia, danneggiata anche una gazzella dell’Arma. Nella ressa si è registrato l’arresto di Onza, mentre altre 20 persone sono state condotte in commissariato, ed uno spettatore è stato denunciato perché il biglietto che aveva è risultato contraffatto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.