Home > Politica > Pomigliano, Dopo una lunga attesa arrivano le linee programmatiche

Pomigliano, Dopo una lunga attesa arrivano le linee programmatiche

giovedì 28 ottobre 2010, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco: Parte a colpi di tecnologia il consiglio comunale pomiglianese nella seduta di annuncio delle linee programmatiche. La diretta in streming, promessa da tempo, finalmente è arrivata. E non finisce qui, ciascun consigliere comunale avrà anche un indirizzo di posta elettronica certificato. “Il tutto” così come dichiara il sindaco Lello Russo, “per garantire trasparenza”. Trentadue pagine di linee programmatiche, che dopo tre mesi sono state partorite con uno sguardo d’insieme diretto a tutta la comunità. L’attenzione del primo cittadino si rivolge in primis ai concorsi e a quello recentemente bandito per comandante dei vigili urbani, “un corpo di cui troppo spesso se n’è minimizzata la funzione, rendendolo in parte inesistente” ha affermato Russo. Previsione di soste a pagamento nelle zone più calde della città ed attenzione al traffico veicolare con applicazione di sanzioni: questi i primi rimedi verso l’indisciplinatezza stradale. Tra i piccoli progetti in ballo per questo quinquennio, ci si è prefissati la “lotta al manifesto selvaggio, a cui anche noi politici abbiamo contribuito”, così come dichiara Russo, “e l’inserimento di più bacheche in città dedicati all’affissione”. Non manca l’attenzione alla pulizia dei muri della città, molto spesso imbrattati. “Per questo utilizzeremo un’apposita macchina custodita all’enam, ma mai attivata” ha aggiunto il sindaco. La microcriminalità invece, diventa un problema superabile secondo il primo cittadino attraverso “l’istallazione di cinque telecamere provviste di zoomata e direttamente collegate alla stazione dei carabinieri”. Parla anche di camorra il primo cittadino, e lo fa con un riferimento che lascia spazio al consenso anche del Pd, quando ricorda la figura di Angelo Vassallo. “Affideremo beni confiscati alle associazioni, annulleremo le tasse fino a tre anni per i cittadini che denunciano il pizzo ed avremo un comportamento irreprensibile verso qualsiasi manifestazione della camorra”. E non finisce qui, gli animali sono compresi nell’onerosa mole di tale piano quinquennale. “E’ in fase di progettazione un piano per la messa a norma del canile comunale con tanto di nomina di un direttore sanitario” ha aggiunto Russo. Anche l’infanzia non viene tralasciata ed in modo particolare tutti i nidi comunali, in cui si offerta la possibilità non solo di un aumento di posti, ma nei quali si è garantita, come a “Pomigliano infanzia”, la permanenza fino a tre anni. Si opta ancora per la ristrutturazione di facciate scolastiche e di servizi interni, mentre la cultura si dirigerà verso il Jazz come ha sempre fatto, “utilizzandola come fonte economica, se ben sfruttata”. Ed ancora riorganizzazione dell’Enam per il ciclo dei rifiuti, analisi del livello di smog e lavori pubblici nelle zone dimenticate.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.