Home > Cultura > “Aci, Galatea e Polifemo” al teatro di Corte di Palazzo Reale a (...)

“Aci, Galatea e Polifemo” al teatro di Corte di Palazzo Reale a Napoli.

venerdì 5 novembre 2010, di Felicia Liguori


Napoli. Il teatro di Corte di Palazzo Reale riapre le porte dopo il restauro e inaugura i suoi spazi mettendo in scena la serenata drammatica “Aci, Galatea e Polifemo” che Handel compose nel 1708 durante il suo soggiorno italiano, a Napoli, quando aveva solo 23 anni. L’occasione venne data dalle lussuose nozze di Tolomeo Saverio Gallio, duca d’Alvito, con Beatrice Tocco Sanseverino.
Gli amanti del genere potranno assistere allo spettacolo il 7 novembre e godranno di un vero e proprio capolavoro del compositore tedesco che si distinse per la sua originalità, inventiva melodica, esuberanza e libertà creativa.
“Aci, Galatea e Polifemo”, che narra di una grande e triste storia d’amore la cui trama è tratta da un episodio della Metamorfosi di Ovidio, si caratterizza, infatti, per le invenzioni melodiche, le soluzioni armoniche, la fantasia, per la grande varietà drammatica e per il linguaggio ricco e vivace, sia vocale che musicale.
Il Centro di Musica Antica Pietà de Turchini ne propone una versione concertistica con l’Orchestra Barocca Zefiro, diretta da Alfredo Bernardini, ed un trio vocale di eccellenza: il soprano Gemma Bertagnolli che interpreta Aci, il contralto Romina Basso nelle vesti di Galatea e il basso Raffaele Costantini che intona Polifemo.
A fare da scenario a questo capolavoro il teatro di Corte di Palazzo Reale appena restaurato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Compagnia di San Paolo e del Teatro San Carlo.
Costruito nel 1768 da Ferdinando Fuga, il “Teatrino di Corte”, testimonianza della grande dinastia borbonica, fu fortemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale.
Il restauro ha interessato l’impianto scenico, con un nuovo palcoscenico, i bellissimi affreschi sul soffitto, le statue, le decorazioni. Nuove le poltrone, i tendaggi, il parquet e l’impianto di condizionamento. Un vero e proprio gioiello d’arte e architettura settecentesco restituito alla città.
L’inizio concerto è previsto per le ore 18:30; la durata è 1 ora e 30; il costo del biglietto è di 15 €, ridotto giovani, over 65 , soci Feltrinelli e Artecard 10 €.
Per maggiori informazioni: 081 402395.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.