Home > Cronaca > Ottaviano. Video su Youtube: ecco come si difendono gli "attori"

Ottaviano. Video su Youtube: ecco come si difendono gli "attori"

domenica 7 novembre 2010, di Giovanna Salvati


Ottaviano/San Giuseppe Vesuviano. “Sono video idioti, stupidi ma che ci fanno divertire, quando lo abbiamo girato era solo per farci due risate”. Questo il commento di uno dei protagonisti di uno dei video schok che ritraggono ragazzi sfidare , in sella ai propri scooter, la velocità e il codice della strada, pubblicati da diversi giorni sul portale video internazionale youtube, i più cliccati, che vedono protagonisti giovani del territorio vesuviano. E cosi dopo la notizia dell’intervento dei carabinieri dediti a mettere fine al fenomeno mettendo in atto punizioni con contravvenzioni e quant’altro possibile, alcuni ragazzi, riconosciutisi nelle immagini, hanno deciso di giustificare le loro bravate. “Non abbiamo messo in pericolo la nostra vita figuriamoci quella degli altri – commenta C.C. di appena 21 anni – è vero abbiamo sfrecciato per quelle strade ma non c’era nessuno e lo abbiamo fatto o di notte o quando la strada era deserta”. Ma alla domanda perché li pubblicate il giovane prima ride e poi con sarcasmo risponde “ perché li vedono”. Un commento che però, seppur nel vano tentativo di calmare le acque le smuove ancora di più. A non mandare giù infatti le stupide bravate sembrano essere stati i carabinieri che ora cercheranno di far luce sull’intera vicenda. Seppur casi sporadici, in due cittadine che in questo ultimo mese viceversa sforano bilanci con dati che invece segnalano l’intensa attività dei carabinieri dediti a contrastare il fenomeno in questione. Solo a San Giuseppe Vesuviano nell’ultimo mese sono stati oltre 140 le contravvenzioni per giovani alla guida del proprio scooter senza casco, e oltre 160 invece per coloro che non hanno il proprio veicolo assicurato. Dati similari che sfiorano i cento multati anche nella cittadina ottavianese, per non contare dei veicoli sequestrati, bilanci più che positivi ma che nonostante ciò suggeriscono ancora una volta la necessità di monitorare in modo più costante le strade. L’assurda mania dei video però ha avuto anche i suoi frutti: dopo la notizia delle indagini dei carabinieri, già tre sono i video cancellati. A far scattare la curiosità era stato un video denominato “impennata specialino”, il più gettonato dai giovanissimi di Ottaviano e San Giuseppe. Il video in questione visualizzato circa 1724 volte vede protagonista un giovane ottavianese (almeno quanto si riesce a ricavare dai dettagli delle informazioni dell’utente). Nel video il ragazzo percorre via Cesare Augusto in 32 secondi, il tutto in sella al suo motorino ma su una sola ruota. A riprenderlo un amico. In bilico in più di qualche secondo il ragazzo non accenna a fermarsi viceversa improvvisa persino piccole acrobazie e pavoneggia con un piede, quasi rimanendo sospeso su una sola ruota. Tanti sono i video amatoriali girati da coloro che sfidano le norme sulla sicurezza e sulla stessa vita. Il più assurdo risulta essere quello caricato, non a caso sempre dallo stesso utente, Seminario09, che non contento della performance griffata in sella al suo motorino rosa, sfida la morte e ad una velocità non consentita in uno dei tratti più pericolosi di Ottaviano, via Fontana, ribattezzata come Amarischia, prova il brivido e regala non pochi attimi di paura a chi è in quel momento in quel tratto stradale. In sella ad uno scooter bianco i due pirati, Peppe e Mario, almeno cosi sembrano chiamarsi, sfrecciano senza preoccuparsi minimamente del pericolo in cui incorrono. La corsa sfrenata si ripete in via Raggi, via Ferrovia, il tutto sempre immortalato. Video come questi variano e aumentano ogni giorni di più: dai folli che nudi cavalcano in giardino simulando l’arrivo degli alieni, a minorenni nel Villaggio Vesuvio che viaggiano a cinque su di una vespa. Ma da oggi, l’amministrazione comunale che già l’anno scorso aveva promosso un protocollo d’intesa tra le forze dell’ordine e la polizia municipale per il pattugliamento in turni alternati delle strade riprenderà a breve, intensificando cosi il concetto di legalità e controllo attraverso la tutela e la salvaguardia dei cittadini.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.