Home > Appuntamenti > Riconoscimento all’Arma, il colonello Cagnazzo diventa cittadino (...)

Riconoscimento all’Arma, il colonello Cagnazzo diventa cittadino nolano

sabato 20 novembre 2010, di Autilia Napolitano


Nola. Da oggi la città di Nola vanta un “figlio” in più. Non un semplice cittadino, quanto piuttosto un uomo forte, coraggioso, carabiniere nel sangue e non per la divisa. Nolano non di nascita ma di adozione, Fabio Cagnazzo, tenente Colonnello che, prima di essere trasferito a Foggia, ha guidato per anni il Nucleo Investigativo della Compagnia di Castello di Cisterna mettendo a segno operazioni eccellenti, da oggi può considerarsi nolano a tutti gli effetti.
La città di Nola, che quando aveva 26 anni lo ha accolto nella sua terra al comando della Compagnia, ieri sera lo ha insignito del titolo di cittadino benemerito. Oltre latitanti arrestati personalmente nel corso dell’attività di servizio di cui 198 solo alla guida del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, di cui dieci inseriti nell’elenco dei100 ricercati più pericolosi a livello nazionale. “Un Ufficiale che con i suoi uomini, prima della Stazione di Nola e poi del Reparto Operativo di Castello di Cisterna si è sempre occupato di questo territorio – ha rimarcato il sindaco di Nola, Geremia Biancardi – e, ovviamente di tutte quelle problematiche che lo hanno sempre afflitto, prima su tutte, la camorra. Siamo fieri di lui, della divisa che indossa e soprattutto di come la indossa e per questi motivi è un onore per la Città di Nola annoverarla da oggi nell’esclusivo Club dei Benemeriti”. Un riconoscimento che arriva a pochi giorni da un ulteriore importante traguardo per Cagnazzo, i suoi primi 40 anni. “Amo Nola – ha esordito visibilmente emozionato - . Una città che mi ha accolto a 26 anni e dove ho scelto di sposarmi. A Nola ho compiuto i primi passi da Capitano di Compagnia per poi proseguire la mia carriera altrove, conservo ricordi bellissimi, sia privati che professionali, ed oggi ringrazio questa meravigliosa città che mi ha dato la possibilità di ritornare nei luoghi a me tanto cari. E la ringrazio per il dolce regalo che mi fatto alla soglia dei miei 40 anni”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.