Home > Sport > Il derby tra Cicciano e Casandrino serve per scoprire le carte

Il derby tra Cicciano e Casandrino serve per scoprire le carte

La sconfitta con Gaeta fa ancora male, ma serve subito un pronto riscatto contro il forte Cicciano di coach Narducci.

sabato 20 novembre 2010


Il ko con Gaeta era sicuramente inaspettato ma quel match deve insegnare a tutti che in questo campionato non esistono gare facili e squadre materasso: ognuno venderà cara la pelle e sarà pronto ad approfittare di ogni minima distrazione pur di affondare i propri colpi.
La classifica per l’Alma Mater non è ancora disastrosa ma 8 punti in 5 gare necessitano di un pronto riscatto nel match in programma domenica alle ore 18 a Cicciano, contro il Vittorio Alfieri che in estate, dopo il ripescaggio, ha allestito una buona squadra affidandone la guida tecnica ad un allenatore preparato e con esperienze professionistiche alle spalle (tutti lo ricordiamo ad Avellino in A2) come Stefano Narducci. Nelle fila dei pastai sono arrivati l’opposto Fabio Di Florio, ex Marcianise in B2, il centrale Giancarlo Pesca, in uscita da Lauria, sempre in B2, e lo schiacciatore Giuseppe Solimene, tornato in Campania dopo i due anni di B2 alla Allianz Bank Gaeta. Tra gli altri mister Narducci potrà avere a disposizione il palleggiatore Fabio Boninfante, il centrale Felice Martiniello, lo schiacciatore Giuseppe Peluso Cassese e il libero Roberto Rescigno: una squadra che, tutto sommato, è di buon valore per la categoria ed è stata allestita per rimanere sempre a ridosso del vertice e, magari, provare a inserirsi nella lotta play off.
L’Alma cerca da questa partita una serie di risposte sul proprio stato di salute, per provare a capire effettivamente dove si può arrivare. Gli sforzi estivi della dirigenza sono stati molto importanti e meritano risultati di prestigio fino a fine campionato e l’occasione giusta per ripartire è proprio il derby con Cicciano.
Le dimensioni ridotte dell’impianto di gioco (la Palestra “Pascoli”) e il caldo tifo a disposizione del team rossoblu sono elementi a sfavore di Iazzetta e compagni, ma l’esperienza di molti uomini a disposizione di Romano, nonché dello stesso tecnico ex Giotto Casoria, lascia comunque tranquilli su questo aspetto.
In settimana i ragazzi hanno messo a punto le misure per contrastare il Cicciano nel match amichevole disputato a Castellammare contro lo Stabia che è stato sconfitto per 3-1.
Nessun indisponibile ma, allo stesso tempo, il mister vuole tenere sulla corda tutti i suoi ragazzi, proprio per farli arrivare concentrati al match di domenica. Il Cicciano dista 4 punti dall’Alma ed è al quarto posto: un successo dei ragazzi targati Gaia Energy potrebbe regalare, oltre che una sostanziosa iniezione di fiducia, anche la possibilità di ridurre il gap e rimescolare le carte in chiave play off.
La dirigenza spera che i tifosi possano accorrere in massa e soprattutto tanto carichi per il match di domenica: serve una prova di forza, poco ma sicuro!

Ferdinando Giacobelli - addetto stampa Gaia Energy Alma Mater

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.