Home > Politica > A.A.A. cercasi assessore per i giovani, la campagna avviata dai dirigenti (...)

A.A.A. cercasi assessore per i giovani, la campagna avviata dai dirigenti GD

venerdì 26 novembre 2010, di Maria Celeste Annunziata


Pomigliano d’Arco. “I giovani pomiglianesi meritano l’opportunità di avere un assessore che possa quotidianamente occuparsi di Politiche Giovanili?”, si chiedono i Giovani Democratici sul proprio sito web. La domanda è assolutamente retorica e se non sono gli unici sostenitori di questo pensiero, per ora, sono gli unici promotori di una campagna per chiedere che venga nominato un assessore alle Politiche giovanili: “Operazione assessore alle politiche giovanili CERCASI”.
Bisogna ripercorrere la politica pomiglianese a ritroso, fino all’8 settembre, infatti, vi era un componente della giunta delegato al ramo “Culture e Gioventú”: Roberto Iossa, che si dimise in quella data “per motivi personali e professionali”. Nei successivi due mesi, il testimone, ma esclusivamente ‘ad interim’, è passato a Pasquale Lauri, già delegato all’Istruzione, alle Politiche educative e all’Edilizia scolastica.
“Noi giovani ci immaginiamo il ‘povero’ assessore Lauri dedicarsi quotidianamente alle sue tante deleghe (il lunedì all’Istruzione e alle Politiche educative, il martedi all’Edilizia scolastica, il mercoledi ai Rapporti internazionali, il giovedì allo Sport, il venerdi al Turismo, il sabato alla Cultura e la domenica alle Politiche giovanili)”, spiegano i Democratici, “Troviamo assurdo che una città come Pomigliano, che vanta ben cinque istituti scolastici superiori, che è un luogo di aggregazione per i giovani dei paesi limitrofi, non abbia un assessore che possa occuparsi delle Politiche giovanili a tempo pieno ”.
E’ con queste parole che i GD esprimono il proprio dissenso, seppure con modalità molto pacate, e se fino a pochi giorni fa era attivo sul loro sito un contatore per contare i giorni di assenza di un esponente dell’esecutivo che si occupasse proprio dei giovani, il 7 novembre hanno avviato la campagna di “ricerca” , con documenti e video, per chiedere la nomina di un assessore definitivo. L’ultimo video, che è possibile visionare sul loro canale Youtube “gdpomigliano”, riguarda una potenziale mediateca, situata nel Palazzo Mocerino, il cosiddetto Palazzo Baronale di Pomigliano. Alcune sale, infatti, sono attrezzate con computer, proiettori, scanner, stampanti, il tutto totalmente inutilizzato. I GD sembrano sostenere che la presenza assidua di un assessore avrebbe assicurato il funzionamento di quella mediateca e di tanti altri spazi inutilizzati e destinati ai giovani. Quello abbozzato, in realtà, non è un sillogismo perfetto, ma di certo la presenza avrebbe garantito almeno una possibilità.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.