Home > Cronaca > Striano. L’amministrazione dona 350 libri agli alunni sull’Unità (...)

Striano. L’amministrazione dona 350 libri agli alunni sull’Unità d’Italia

sabato 27 novembre 2010, di Giovanna Salvati


Striano. Sono passati 150 anni dall’Unità d’Italia e a Striano l’amministrazione continua a raccontare quegli anni regalando agli studenti delle scuole medie un libro che racchiude tutti gli avvenimenti principali di quegli anni. Una consegna ufficiale effettuata dal primo cittadino Antonio Del Giudice e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Soviero che ieri mattina hanno incontrato gli studenti delle scuole medie del territorio. Un momento intrinseco di storia e cultura, tra presente e passato, un libro che potrà permettere alle generazioni di oggi di imparare da quegli anni e trovare la giusta prospettiva per il futuro. Imparare da quegli anni si, ma a non sbagliare più, a migliorare se stessi e il contesto sociale in cui loro vivono e di cui un giorno saranno i principali attori. Oltre 350 sono stati i libri distribuiti nelle scuole e tanta la concitazione da parte degli studenti che hanno apprezzato il regalo degli amministratori. “E’ stato un regalo pensato con l’Assessore Soviero – ha commentato il sindaco Del Giudice - un iniziativa in occasione del 150 anniversario dell’Unità d’Italia che ricorre quest’anno. Regalare un pezzo di storia attraverso le pagine di un libro rappresenta un doppio stimolo, quello alla conoscenza e quello alla lettura, e poi l’occasione ci ha permesso di entrare nelle scuole e far conoscere gli amministratori ai ragazzi. Spesso siamo lontani dalle scuole e gli studenti a volte non conoscono nemmeno chi li governa”. Ed invece un confronto, un dialogo e tante le domande che i ragazzi hanno posto ai due amministratori in una mattinata all’insegna della conoscenza costruttiva.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.