Home > Politica > Somma Vesuviana, un Pd spaccato all’attacco di Allocca.“Il sindaco dei fatti (...)

Somma Vesuviana, un Pd spaccato all’attacco di Allocca.“Il sindaco dei fatti suoi e della sua famiglia”

domenica 5 dicembre 2010


Somma Vesuviana. Un attacco durissimo, frontale e diretto al sindaco Raffaele Allocca. “Il sindaco dei fatti suoi e della sua famiglia” si intitola il manifesto al vetriolo firmato dai consiglieri comunali del Partito democratico ed apparso da in questi giorni sulle mura della cittadina vesuviana. A finire nel mirino dei democratici il “centro-destra locale” reo di “lavorare per i propri amici e parenti facendo ricadere costi assurdi su tutti i cittadini che devono fare i conti con gli effetti della crisi economica e dell’aumento delle tasse comunali”. I primi ad essere impallinati dall’opposizione sono Celeste e Manuela Allocca, i due nipoti del sindaco che ne curano da inizio mandato la segreteria. “I cittadini pagano con le loro tasse gli stipendi ai nipoti del sindaco assunti senza concorso”. “La legge mi permette di assumere uno staff senza concorso e di inserirvi persone di mia fiducia” la pronta replica di Allocca. Non solo, ma il primo cittadino interviene anche sulla questione cittadella scolastica. “Il sindaco ha scelto una zona (S.Maria a Palmentola) completamente inadeguata stretta tra un alveo ed una stradina di difficile accesso. Questa operazione” prosegue il documento del Pd “costerà a noi contribuenti 3 milioni e mezzo di euro. Per quale motivo” recita ancora il manifesto “pagare con soldi pubblici l’esproprio di terreni privati invece di utilizzare un suolo di proprietà comunale (previsto dal piano regolatore in località Starza della Regina n.d.r.) ben servito dal servizio viario che ridurrebbe drasticamente i tempi di realizzazione dell’opera”. “Ho scelto quell’area per permettere alla provincia di Napoli di costruire un liceo scientifico in terreni del comune sommese” è la piccata risposta di Allocca. “Inoltre il progetto della cittadella non è definitivo, ma preliminare e dunque andrà valutata la situazione anche accettando i suggerimenti dell’opposizione”. In ultima battuta il documento democratico prende in considerazione alcuni temi trattati nell’ultimo consiglio comunale. Temi quali l’esternalizzazione “allegra” del servizio di trasporto pubblico scolastico e la guardiania presso gli uffici comunali che, secondo il gruppo di minoranza, avrebbero favorito “amici, affini e compari”. “Purtroppo” le parole del primo cittadino “abbiamo carenza di personale e questo ci induce ad esternalizzare alcuni servizi”. “Sfido” sottolinea il premier cittadino “a dimostrare che io abbia favorito amici o parenti. Noi siamo l’amministrazione più trasparente degli ultimi vent’anni” .
Il manifesto però porta con sé un alone di mistero. Difatti il documento è firmato dai soli consiglieri comunali e non dall’intera sezione cittadina. Per alcuni membri del direttivo ci sarebbero state delle frizioni tra il gruppo consiliare ed il segretario cittadino Pietro Allocca che non avrebbe voluto un attacco così duro al primo cittadino. “Ritorniamo al peccato originale del nostro segretario” è il commento di un dirigente che ha richiesto l’anonimato. Pietro è un ragazzo perbene, ma resta comunque l’espressione di un’ala del partito che con l’amministrazione di centrodestra ha dei saldissimi rapporti”. Il riferimento è a Vincenzo Romano, costruttore e deus ex machina del giovane segretario, il quale è anche amministratore di quel “Villaggio Augusteo s.r.l.” passato in consiglio comunale ed osteggiato da tutta la minoranza cittadina. “Io ho appoggiato il manifesto (anche se poi si è lasciato scappare un eloquente “ci diciamo una cosa e ne trovo scritta un’altra”)” dichiara Pietro Allocca. “Manca la firma della sezione solo perché avevo richiesto un rinvio della pubblicazione per portare a conoscenza di questa iniziativa l’intero direttivo”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.