Home > Cronaca > Ottaviano. Area mercatale fantasma, è polemica

Ottaviano. Area mercatale fantasma, è polemica

mercoledì 8 dicembre 2010, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Un salto di qualità, una città che cambia e senza dubbio in meglio, meno disagi e più efficienza ma purtroppo dopo più di un anno i cancelli sono ancora ben serrati e nonostante sbirciando l’opera sembra completa, l’area mercatale in via rione Greco continua a rappresentare una vera e propria cattedrale nel deserto. L’intera area riqualificata e recuperata dall’amministrazione guidata dal tricolore Mario Iervolino continua ad essere l’oggetto di discussione dopo nemmeno un anno dalla conclusione dei suoi lavori, e quello che però continua a lasciare a bocca aperta è la gestione dell’intera vicenda. “Abbiamo piccoli problemi per gli allacci Enel che nonostante i nostri continui solleciti rallentano l’iter”. Questa la spiegazione alla domanda della minoranza sul perché un opera di quelle dimensioni continui ad essere incompleta fornita dall’Assessore ai Lavori Pubblici Michele Bianco nell’ultimo consiglio comunale. ebbene una scena che “si ripete, visto che la risposta dell’Assessore- ha contrariato il consigliere Pasquale Ciccarelli durante l’assise – è la stessa che l’assessore Bianco ci aveva già dato”. L’aerea mercatale dato il proseguire degli eventi sembra essere diventata una matassa senza fine che ora però ritorna con grande forza all’ordine del giorno, e con difficoltà nello sciogliere quei intrinsechi nodi che la costellano,soprattutto dopo gli ultimi risvolti. Secondo quanto emerso, l’intera area continua a rimanere nella lista dei beni di proprietà del demanio, seppur più volte era stato anche lo stesso primo cittadino Mario Iervolino a smentire tale ipotesi. Messa da parte questo piccolo neo, il sindaco e lo stesso assessore al ramo hanno visto il completamento dell’opera, una probabilmente delle più efficienti dati i lavori effettuati e che confermano la volontà della stessa amministrazione comunale nel voler rendere un servizio efficiente ai suoi concittadini. L’opera viene completata ma i cancelli rimangono chiuso. Un anno fa il problema erano piccole imperfezioni dovute al contatore, almeno a detta dell’Assessore ai Lavori Pubblici Michele Bianco, problemi che nonostante gli innumerevoli solleciti tuttora sembrano irrisolti. Che dire : un vero e proprio empasse burocratico e forse qualcosa sembra aver bloccato il procedimento? Cosa non permette la reale apertura dell’aerea? Come sarà possibile sciogliere la matassa? Il sindaco delega l’assessore al ramo, l’assessore punta il dito contro l’Enel, l’Enel non sa nulla e cerca comunicazioni dall’ufficio tecnico. Sembra che l’unica reale sintesi dell’intera vicenda è un secco “niente sacciu”. E nel frattempo i cittadini? Quelli che abitualmente svolgono l’attività di mercato ogni sabato presso piazza Mercato, sembrano aver perso le speranze “già un anno fa, avevamo fatto richiesta di un lotto, data la fretta che il comune ci aveva dato per l’assegnazione delle aree per l’allestimento degli stand, ma dopo un anno non solo l’area è chiusa, ma nessuno ci risponde, prima ci hanno illusi e poi?”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.