Home > Politica > Ottaviano. Caso Barbato, trovato l’accordo: il comune pagherà a rate il (...)

Ottaviano. Caso Barbato, trovato l’accordo: il comune pagherà a rate il legale

martedì 14 dicembre 2010, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Un debito grande e pesante come un macigno che ora il comune sarà costretto a pagare ma fortunatamente attraverso una liquidazione ridotta e diluita in quattro anni. Si conclude cosi la vicenda che ormai in più occasioni era ritornata a ordine della cronaca ma soprattutto delle polemiche. E cosi con una delibera e un accordo tra entrambe le parti finalmente sembra tramontare la vicenda targata Barbato, anche se tutto ciò ha sottolineato in più parti la lentezza burocratica e la leggerezza amministrativa con la quale si è gestita l’intera vicenda. Ma procediamo con ordine. Con vari atti deliberativi di Giunta comunale l’amministrazione comunale aveva conferito incarichi in difesa dell’ente all’avvocato Gennaro Barbato, incarichi di vario genere che lo stesso Barbato aveva portato a termine nel corso degli anni. A seguito dell’espletamento degli incarichi, coma tralaltro si legge nella delibera di riferimento, l’avvocato Barbato ha presentato all’ufficio Contenzioso le relative notule spese e successivamente le fatture per il pagamento degli importi ritenuti dovuti dal comune. L’ufficio non ha però poi proceduto al pagamento degli importi indicati sulle relative parcelle in quanto avrebbe contestato “i parametri utilizzati dal professionista in parola per la formulazione delle stesse, percio’ si è aperto un contenzioso tra il comune e lo stesso avvocato con la relativa notifica dei decreti ingiuntivi circa sei che variano di importo”. Ad aggravare, per l’ente che dovrà sborsare l’intera cifra inoltre l’avvocato Barbato ha richiesto il titolo di compenso professionale la somma di euro 24.852,30 per l’assistenza processuale fornita al comune di Ottaviano nel giudizio innanzi alla Corte d’Appello di Napoli. Ed ora? “Dato che l’oggetto delle controversie in parola non pone in discussione la sussistenza del diritto al pagamento a favore dell’avvocato Barbato per l’espletamento degli incarichi “de quibus”- si legge nella delibera - ma intende definire il “quantum” da attribuire a titolo di compenso”, l’amministrazione ha contattato un secondo legale per esprimersi in merito alla convenienza dell’ente di addivenire ad un accordo transattivo inteso a definire in via bonaria i giudizi e la somma ultima richiesta dall’avvocato. Quest’ultimo spulciato l’intero incartamento si è espresso in modo positivo perchè tutte parcelle erano state liquidate dall’Ordine degli Avvocati di Nola. Ed è cosi che finalmente dopo tanto pellegrinare si è giunti ad un accordo. L’intera somma che il comune di Ottaviano avrebbe dovuto elargire giustamente all’avvocato si aggirava intorno ai 284mila euro ma grazie ad un accordo prevede “il riconoscimento a favore dell’avvocato di un importo forfettario di 115.000,00 a titolo di pagamenti di diritti, onorari a fronte delle somme oggetto dei decreti ingiuntivi emessi nei confronti del comune, nonché la richiesta di euro 24.852,30 per l’attività difensiva alla Corte d’appello”. Il tutto verrà emesso in quattro rate diluite in quattro anni. Insomma un capitolo che si chiude e quello che per ora consola è che almeno le casse comunali dovranno sborsare la metà di quanto avrebbero invece dovuto effettivamente dare al legale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.