Home > Sport > 4D IPERSISA SARNO, A CAGLIARI LA VITTORIA DEI MUSCOLI E DEL (...)

CAMPIONATO NAZIONALE DI PALLAVOLO SERIE B1 FEMMINILE

4D IPERSISA SARNO, A CAGLIARI LA VITTORIA DEI MUSCOLI E DEL CUORE!

Finisce al quinto set con l’Ipersisa Sarno vittoriosa per 3-2 dopo aver subito per i primi due set il dominio cagliaritano. Trasferta resa problematica dal maltempo, senza il coach Loparco, costretto a rimanere a casa all’ultimo momento, e con Grimaldi e Russo influenzate, reduci da una settimana senza allenamento.

domenica 19 dicembre 2010


Mister Di Francesco schierava Mezzapesa in cabina di regia con Vojth in diagonale, Repice e Russo centrali, Lo Re e Riontino schiacciatrici, Grimaldi libero nel mentre mister Langiu opponeva Gargiulo, Allegretti, Mereu, Spassova, Dimitrova e Malerba, libero Piras.
Primo set che vedeva l’Ipersisa entrare in campo con grande timore e poca concentrazione, stentava al servizio consentendo alle avversarie isolane di mettere a segno un’alta percentuale di ricezioni positive. D’altro canto l’eccellente prova di Spassova in attacco non dava scampo alle ragazze sarnesi. Un set condotto dal Cagliari sin dalle prime battute che preoccupava non poco la panchina sarnese per la serata diretta da un ottimo Ulderico Di Francesco.
Nel secondo set il discorso cambiava totalmente con Sarno che saliva in attacco guidata da una superlativa Lo Re. Sarno peccava ancora al servizio e consentiva alle avversarie di rimanere in partita sino agli ultimi punti. Sul 22-20 per Sarno, purtroppo una clamorosa svista arbitrale negava alle ragazze del presidente Jerry Aito il ventitreesimo punto. Lo Re protestava e s’innervosiva a tal punto che commetteva l’errore nel punto successivo. Il set si rimetteva in discussione e nel punto a punto le atlete sarde si mostravano più fredde chiudendo il set ai vantaggi.
Il terzo set era tutto improntato alla rabbiosa reazione dell’Ipersisa Sarno che metteva subito a segno un parziale di 8-2. Il servizio funzionava a meraviglia e Cagliari subiva per l’intera durata del set. Un crescendo delle ragazze guidate da Di Francesco che non dava scampo alle avversarie. Il set terminava con un perentorio 25-11 senza storia e con le atlete sarnesi che finalmente cominciavano a giocare come sanno.
Il quarto set è stato un continuo inseguirsi e superarsi tra le due compagini. Prima il Sarno a prendere qualche punto di vantaggio che poi subiva il ritorno e il sorpasso delle avversarie che, sempre trascinate da Spassova, restavano in vantaggio tra il primo e secondo time out tecnico. Intanto per Sarno salivano le percentuali d’attacco di capitan Vojth che trascinava le proprie compagne verso il sorpasso. La squadra conduceva con grande attenzione la fase muro difesa e operava il sorpasso determinante che dava la vittoria del set a Sarno e la possibilità di giocarsi il tie-break in una partita che sembrava segnata.
Nel quinto ed ultimo set ancora una Ipersisa irriconoscibile che subiva inizialmente la veemenza delle ragazze cagliaritane. Una Spassova inarrestabile conduceva le compagne sul 6-2. Nel cambio campo (8-2) sembrava che per Sarno non ci fosse più nulla da fare. Poi la rimonta che non ti aspetti da parte dell’Ipersisa Sarno con grande orgoglio che riusciva a raggiungere le avversarie sul 9-9 e giocarsi il fine gara con la giusta concentrazione e soprattutto la voglia di portare a casa la quarta vittoria consecutiva in campionato e la quinta di fila con la gara di coppa.
Prima del meritato riposo per le feste natalizie le ragazze di Luca Loparco mercoledì 22 dicembre prossimo dovranno recarsi in quel di Potenza per affrontare la PM Avis nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia, laddove basterà la conquista di un set per la qualificazione al turno successivo.

Alfieri Cagliari – 4D Ipersisa Sarno 3 – 1 (19-25; 24-26; 25-11; 25-22; 15-13)

Tabellino
4D Ipersisa Sarno: Mezzapesa p.5, Lo Re p.28, Vojth p.15, Russo p.9, Riontino p.16, Repice p.10, Grimaldi (L) Sellitto, Palmieri (n.e.), All. Di Francesco

Alfieri Cagliari: Gargiulo p.10, Allegretti p.7, Mereu p.1, Spassova p.25, Dimitrova p.6 Malerba p.19, Piras (L), Floris p.1, Veglia p.1, Savi, Uccheddu, Arras (n.e.) All. Langiu

Autore/Fonte: Pasquale Pormil

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.