Home > Cultura > Giornata dell’accoglienza alla “Bruno/ Fiore” di Polvica di Nola

MANIFESTAZIONE SCOLASTICA

Giornata dell’accoglienza alla “Bruno/ Fiore” di Polvica di Nola

La manifestazione pre/natalizia sarà anticipata dal saluto del parroco della locale parrocchia, don Marco Acierno e del consigliere delegato per la frazione, Enzo De Lucia. Si prevede un’ampia partecipazione di genitori, cittadinanza ed autorità pubbliche e scolastiche.

lunedì 20 dicembre 2010


Domani 21 dicembre presso l’ Istituto scolastico della seconda frazione di Nola si terrà la giornata dell’accoglienza con i bambini delle quinte classi elementari , dove alunni e genitori potranno ammirare i lavori realizzati dai ragazzi sotto la diretta supervisione dei loro docenti ed esposti nella mostra di pittura, decorazione e pratica creativa . Artefici di questo straordinario evento sono la Professoressa Rosa Masucci, diretta responsabile dell’evento e coordinatrice delle attività e il responsabile di sede, il professor Vincenzo Barbato, da sempre in prima linea per garantire il prestigio della scuola, dei propri alunni e dell’intero corpo insegnante.
Lo straordinario lavoro di squadra tra professori e alunni è testimoniato dalle parole della Professoressa d’arte Anna Maria Scalas, pittrice professionista che ha guidato i ragazzi in alcuni lavori con tecniche veramente originali come il Puntinismo, il Collage, i calligrammi, i colori a china. Ma il vero fiore all’occhiello è da ricercarsi nella tecnica del foglio antichizzato bagnato nel caffè; un vero e proprio spettacolo! “Le tecniche usate e la rappresentazione su foglio di penna e pennino vogliono portare alla luce quella che è la creatività e la semplicità che si sta andando a raffreddare con l’ avanzare della tecnologia e del mondo telematico”, afferma l’artista/insegnante.
Un altro tassello importante della mostra intitolata “I Natale tra il sacro ed il profano” è rappresentato dalla professoressa di tecnica Maria Pia Craviolatti, insieme alla quale i ragazzi hanno realizzato un presepe interamente in cartone. “ Abbiamo scelto il cartone per poter creare un legame con il passato e per rappresentare il vero spirito del Natale lontano dal consumismo e dallo spreco economico”, ha spiegato . “Ma anche per dare al Natale quello spirito di semplicità che sta perdendo”. Un contributo importante è stato dato anche dalla professoressa d’arte Michela Saggese, decoratrice di pasticcerie e seria professionista. Sotto la sua attenta direzione, i ragazzi hanno realizzato un presepe in chiave moderna interamente composto da rotoli. Si noterà che lo sfondo rappresentato dai 150 anni dell’Unità d’Italia che tra poco ci accingiamo a festeggiare.
E poi, come dimenticare chi ha svolto tutti i lavori … i ragazzi dell’ istituto che con grande volontà e spirito di gruppo, hanno svolto un lavoro unico, minuzioso, speciale, che ha entusiasmato il responsabile di sede Vincenzo Barbato. “Da sempre sono dalla parte dei giovani e dei ragazzi che ci danno la speranza di continuare degnamente nel nostro compito educativo, di andare avanti e far conoscere ai cittadini della comunità di Polvica la validità di questa scuola che oramai rappresenta una valida realtà concreta”, dice gonfiando il petto con orgoglio il professore che ha speso una vita nell’Istituto della seconda frazione di Nola.
Parole sagge basate su una missione educativa che ha dato da sempre i suoi frutti. Una stupenda equipe che aspetta tanta gente il prossimo 7 dicembre, che possa ammirare il lato artistico di questa valida componente scolastica, capace di stupire anche alzando per un attimo la testa dai libri. E’ questa la “Bruno/Fiore” che col proprio esempio invita a sognare un futuro migliore.

Pietro Dragone

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.