Home > Musica > Musica, Poesia, Spettacolo ... i ’Giovani per Polvica’ si vestono da (...)

ESIBIZIONE DEL ’CORO’ ALLA PARROCCHIA SAN VINCENZO FERRERI

Musica, Poesia, Spettacolo ... i ’Giovani per Polvica’ si vestono da ’grandi’

"Mi compiaccio di aver scoperto i nostri ’Giovani’ ancora una volta così bravi, così laboriosi, così speciali!", asserisce il delegato per la frazione Enzo De Lucia. “Senza di voi sarebbe stato tutto vano, senza di voi sarei solo un ciarlatano, una barca senza remi. Per questo vi dico grazie di esistere!”, afferma raggiante il presidente dell’associazione Raffaella Roselli.

martedì 11 gennaio 2011, di Mauro Romano


Nella chiesa San Vincenzo Ferreri di Polvica, lo scorso 6 gennaio, l’Associazione "Giovani per Polvica”, al consueto appuntamento dedicato al Natale, ha riscosso grande successo allietando i presenti con musiche, canti natalizi e non, e interpretazioni di poesie.

Anche questa seconda edizione ha visto la partecipazione attiva di Angelica De Lucia, artista locale, che oltre ad esibirsi con tre brani stupendi “life is beautiful” (colonna sonora del celeberrimo film “La vita è bella”), “il mondo che vorrei” di Laura Pausini e “Meraviglioso” dei Negroamaro, è stata anche maestra di canto per i bambini ed i ragazzi.
Natale, si sa, è un momento di preghiera, di amore e pa

ce, per grandi e piccoli, è un’occasione per ritrovarsi e riscoprire la voglia di stare insieme. I ragazzi dell’associazione nella preparazione del concerto si sono ispirati ai temi della pace, dell’amore, dell’amicizia e della solidarietà, interpretando testi di diversi autori e scrittori.

La novità di quest’anno è stata, come per il coro parrocchiale, la partecipazione dei bambini dai sei ai tredici anni che si sono esibiti nel canto di “Tu scendi dalle stelle”, “Din Don Dan”, “Bianco natale” “A Natale puoi”, “Girotondo intorno al mondo” , ‘Stella di natale’, ‘Ninna nanna ninna oh’ di Gigi D’Alessio. I giovanissimi hanno mostrato grandi capacità di mettersi in gioco senza inibizioni cantando le parti che la maestra aveva loro assegnato egregiamente.

“Quando li ho sentiti cantare sono rimasta senza parole! Ero convinta che non sarebbero riusciti ad esprimersi in modo così meraviglioso nel brano “A Natale puoi” da soli, perché durante le prove erano titubanti. Mi sono dovuta ricredere. Sono stati formidabili!.”, commenta entusiasta il presidente del gruppo Raffaella Roselli.

Altrettanto spettacolare è stata la performance dei grandi. Tra le canzoni ricordiamo “Si può dare di più” di Umberto tozzi, cantata da Luigi Guadagno e Giovanni Piscitelli, “Il mondo piange” di Irene Fornaciari, “Così celeste” di Zucchero” e “Se bastasse una sola canzone” di Eros Ramazzotti. Significativa anche l’interpretazione di un passo di Eduardo De Filippo, tratto dalla serie televisiva “Peppino e Girella” “e’ cose e niente” realizzata da Nunzia de Lucia, sorella di Angelica.

Un’altra novità è stata rappresentata dall’originale presentazione della canzoni. I ragazzi hanno scelto alcune poesie di Pablo Neruda, di madre Teresa di Calcutta, di Gianni Rodari modificandone le parti finali e inserendovi versi della canzone che sarebbe stata cantata successivamente.

mInsomma, ogni cosa curata e studiata alla perfezione. Tutti si sono impegnati al massimo, tutti hanno cantato con il cuore, hanno dato l’anima per continuare a stupire chi ha sempre creduto in loro, chi li ha sostenuti ed incoraggiati a proseguire il percorso intrapreso. Polvica può dirsi orgogliosa di questo gruppo così affiatato e determinato. E così, spontaneamente, il presidente Roselli, nel suo discorso conclusivo ha elogiato i ragazzi, ha sottolineato quanto sia importante la loro presenza per il paese e per l’associazione stessa. “Senza di voi sarebbe stato tutto vano, senza di voi sarei solo un ciarlatano, una barca senza remi. Per questo vi dico grazie di esistere!”.

Un omaggio particolare ad un personaggio che sta assumendo sempre più il ruolo di “Tutor” per questi ragazzi, una persona che non manca mai ad un appuntamento! Parliamo del consigliere comunale delegato per la frazione di Polvica, Enzo De Lucia. “E’ stato un onore vederlo dall’inizio del concerto fino alla fine … e di farsi la foto con tutti noi!.” Ed anche lui come Raffaella, si mostra orgoglioso dell’associazione e del proprio operato. Il numero uno della frazione rimanda al mittente lodi e complimenti per averli scoperti ancora una volta così bravi, così laboriosi, così speciali! Altrettanto gradita è stata la presenza del consigliere Perrotta. Come dimenticare poi la disponibilità del parroco della parrocchia della comunità, quel don Marco Acierno che assurge sempre al ruolo di figura importante per il gruppo. Don Marco, anche in questa occasione ha messo a disposizione dell’associazione la sacrestia per le prove dei bambini.

Come è giusto, le determinazioni finali li serbiamo al presidente del gruppo organizzativo, Raffaella Roselli. “Non posso esprimere ciò che provo. L’emozione è troppo grande e le parole troppo banali”, afferma in forma legittimamente aulica. “Don Marco ci è stato molto vicino. Sono sicura che anche a lui ha fatto piacere la nostra presenza. Indubbiamente, attraverso i bambini, sarà ritornato indietro nel tempo, a quando era anche lui un fanciullo con tanti sogni nel cassetto e la speranza di realizzarli. Poi è stato bello lavorare con i più piccoli. Ovviamente il merito, anche e soprattutto, va ad Angelica De Lucia che ha saputo assicurare un’ottima regia all’intero contesto, mettendo ognuno a proprio agio, in modo che il loro ‘talento’ venisse fuori nella massima spontaneità.”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.