Home > Cronaca > L’internet point nascondeva il gioco d’azzardo

L’internet point nascondeva il gioco d’azzardo

giovedì 15 novembre 2007, di Mina Spadaro


NAPOLI. Per molti è una patologia, per altri una fonte di guadagno. Il gioco d’azzardo continua a mietere le sue vittime. A Napoli, in località Salita dei Principi sono stati denunciati un 28enne e un 40enne della zona, già noti alle forze dell’ordine, per concorso in esercizio del gioco d’azzardo aggravato. In seguito a servizi di controllo in locali adibiti ad internet point, i carabinieri della locale stazione hanno sottoposto a sequestro l’esercizio, risultante di proprietà del 28enne. Al suo interno, infatti, è stato trovato e sequestrato un apparecchio elettronico per il “video poker” e tenuto illegalmente. Il proprietario del video game sarebbe il complice 40enne, titolare di una ditta di Napoli che commercia ed affitta questo tipo di giochi. Gli stessi locali in cui si esercitava il gioco d’azzardo sono stati sottoposti a sequestro.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.