Home > Politica > Sant’Anastasia, Frasso il nuovo presidente di An

Scelti anche i componenti del direttivo

Sant’Anastasia, Frasso il nuovo presidente di An

venerdì 16 novembre 2007, di Gabriella Bellini


SANT’ANASTASIA - Un congresso più volte annunciato e altrettante volte rinviato, ma che alla fine ha trovato tutti d’accordo. Per acclamazione gli iscritti di Alleanza nazionale hanno scelto come nuovo presidente l’architetto Raimondo Frasso. Un’assemblea, quella di ieri sera, che si è svolta alla presenza del presidente provinciale di An, Luigi Bobbio, fino ad ieri commissario del circolo di Sant’Anastasia. “Il congresso di Circolo cade, per noi di Alleanza Nazionale di Sant’Anastasia, in un periodo dal significato politico importantissimo", ha spiegato Frasso nella sua relazione, "Per la prima volta, dopo decenni, e cioè da quando a Sant’Anastasia, nell’ormai lontano 1970, fu dato vita alla Sezione Politica dell’allora Movimento Sociale Italiano la “destra” intesa come espressione politica di quella filosofia che affonda le proprie radici nel Sociale e sviluppa la sua azione attraverso disponibilità e partecipazione è forza significativa del “governo cittadino”. Con la presenza nell’Amministrazione locale di due consiglieri comunali e di un assessore possiamo e dobbiamo essere di riferimento nell’indicare le strategie da adottare e nell’individuare le metodologie da applicare affinché migliori la qualità della vita della nostra Cittadina". Il nuovo presidente ha anche sottolineato i tanti impegni da mantenere. "Le questioni da affrontare ed i nodi da sciogliere sono tanti", ha continuato, "le difficoltà non mancheranno soprattutto in ordine alla pesante eredità di abbandono e degrado che ci ritroviamo, e ciò a causa delle scellerate scelte che le passate amministrazioni di “centrosinistra” hanno fino ad ieri operato. Da noi di AN la cittadina si aspetta soprattutto quella vitalità e quella intraprendenza che ci hanno contraddistinto in campagna elettorale e che ci ha visti, fin dall’inizio convinti sostenitori e promotori del candidato sindaco e del suo programma amministrativo. La “campagna elettorale” è finita da alcuni mesi e le energie di tutti noi vanno riversate nell’individuare quelle iniziative politiche che ci metteranno in grado di rispettare quanto abbiamo promesso agli elettori”. Ed infine, i punti cardine per il partito e gli impegni affinché siano costituiti in città i Comitati di Quartiere, per la gestione del cimitero comunale una delle deleghe di cui si occupa l’assessore Pasquale Coppola. “Il momento gestionale del cimitero deve restare all’amministrazione comunale assicurando un servizio a costi contenuti per il cittadino”, ha concluso Frasso, "E poi, raccolta differenziata, isola ecologica, un ruolo primario per An nella riorganizzazione dell’Amav, la rinascita commerciale e lo sviluppo turistico, la valorizzazione del Parco Nazionale del Vesuvio, l’adeguamento del piano di assetto urbanistico - territoriale. Scelti anche i componenti del direttivo, anche se dovrà essere ampliato con nuove nomine appena sarà completato il tesseramento, intanto sostengono Frasso nel suo nuovo incarico: Daniele Abete, Mimmo Iossa, Luigi Marciano e Raffaele Mascolo.

Messaggi

  • E adesso voglio vedere cosa vi fidate di fare...Mimmo Iossa, Frasso, chi ci manca? tanti assenti e tanti opportunisti presenti.
    E Gifuni Alfonso, il grande stratega, dove è finito???
    C’eravamo tanto amati .... e poi tutto è finito
    Io non vi seguirò

    • Caro anonimo, sono Mimmo Iossa e visto che hai fatto il mio nome, voglio ricordarti che in questo paese, tra i tanti, e dato che non so chi sei, forse devo sospettare te compreso, sicuramente non mi si potrà mai annoverare tra gli opportunisti della politica. Io, mi conosci bene, mentre al contrario tu ti celi dietro l’anonimato, ho sempre avuto il coraggio delle mie opinioni e delle mie scelte e mi sono impegnato ed ho sempre pagato per esse. Ma non è questo il problema. Il tuo, consentimi, sembra l’atteggiamento di chi non avendo che proporre sputa sentenze e veleno anche su quanti si sono sempre impegnati per le idee della destra sociale e per la risoluzione dei problemi del paese. Il consiglio che ho da darti è quello di guardare bene in te stesso, farti avanti e partecipe della vita politica della sezione di AN per renderti conto che al contrario di quanto pensi e affermi, vi è un gruppo di persone che ha la volontà e la capacità di essere classe dirigente politica ed apportare dei miglioramenti alla vita sociale di Sant’Anastasia.Le strategie degli anonimati e degli affarismi non contano e non possono contare per il futuro perchè non ci portano da nessuna parte. Se hai "amato" qualcuno ed oggi non sei più disposto a seguirlo, questo non è un mio problema. Il mio è quello, come sempre, di adoperarmi affinchè anche tu che oggi dissenti e mi accomuni nel calderone degli approfittatori possa vivere in una comunità dove il livello e la qualità della vita siano di gran lunga superiore a quelli in cui ci hanno fatto sprofondare gli amministratori del centrosinistra.Il mio, ma anche il tuo problema, dovrà essere per l’immediato futuro di adoperarci per costruire un modello di società diverso, improntato sui valori della lealtà, della famiglia, della legalità, della partecipazione ... della socialità ... Non te ne voglio per avermi definito "tra i tanti opportunisti presenti", anzi ti aspetto in sezione così potrai fare le tue proposte migliorative della situazione che tanto critichi. Forse potrai essermi di aiuto a capire ed operare meglio. Mimmo Iossa.

    • LE TUE SONO SOLO OPINIONI DESUETE PER UN PARTITO CHE ORMAI è DESTINATO AD ESSERE COLONIZZATO DALLE LOBBY ANASTASIANE E CERTAMENTE LA TUA MILITANZA NULLA POTRà FARE

    • avete già provveduto a dare incarichi (molto interessante) non è questo che ci aspettavamo da voi di an. Iossa dov’è la vostra diversità? il paese aspetta risposte strategiche sul futuro del suo territorio ..e voi date gli incarichi....che squallore

    • in AN sono state premiate persone che non si sono mai viste anche alle ultime elezioni,in ogni caso io ero un elettore prima del msi poi di an, ma dopo le ultime vicende locali e nazionali credo che se si dovesse aprire una sezione della "DESTRA" mi impegnerei con entusiasmo.Iossa ti conosco per la tua storia, cosi come ho conosciuto aniello maiello, aniello susini, sastiano, gifuni,gennaro rivellini, angelo de fazio e tanti altri di una sezione gloriosa che però oggi non ha più quei personaggi che prima ho nominato.Loro avevano un carisma e una forza nel proporre le loro idee che è miserevolmente naufragata in un partito che ha voltato le spalle proprio ai suoi uomini migliori, per questo Iossa non andrete da nessuna parte.
      Siete solo l’ultimo canto del cigno

  • Caro Frasso invece di fare chiacchiere....!!!! pensa a come si possa sblocccare qell’assurdo vincolo paesistico che è servito solamente alla sinistra bassoliniana per rimodulare la colata di cemento nella zona nord di napoli a tutto svantaggio dei piccoli prorietari terrieri vesuviani che si sono visti espropiare il loro diritto all’edificazione con la scusa del rischio vulcanico .... e voi credete ancora alle favole. sbloccate sbloccate e vedrete come andrete a colpire i veri interessi dei palazzinari di afragola e zone limitrofe

  • Tanto a voi del centrodestra che ve ne importa dei vincoli paesaggistici,tanto costruite abusivamente(vedi il consigliere comunale)

    • noi parliamo per noi!!! di quello che fanno gli altri non ce ne frega niente.Noi non abbiamo costruito abusivamente e adesso chiediamo il rispetto per chi ha subito enormi ingiustizie. Ripeto, con la scusa del rischio vulcanico ci siamo visti espropiare un diritto sacrosanto a costruire per noi e i nostri figli su terreni avuti non in seguito a compravendite, ma al sacro diritto ereditario.Tu piuttosto dove abiti? chi ti ha costruito la casa? sei sicuro che non hai aderito a qualche condono? noi con centomila euro ci edifichiamo la casa sulla nostra terra, non abbiamo i soldi (300.000,00 euro) per comprarci una casa in Sant’Anastasia.

  • fate la battaglia contro i piani paesistici invece di parole vuote, sono d’accordo con l’anonimo che ha scritto quel commento sui nuovi dirigenti di an iossa e frasso.
    un cittadino di sant’anastasia e un militante di an deve scardinare cio che la gestione bassoliniana ha determinato nel nostro territorio

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.