Home > Cronaca > Abitazione crollata per una fuga di gas, due i feriti

Abitazione crollata per una fuga di gas, due i feriti

domenica 6 febbraio 2011, di La redazione


Somma Vesuviana. Un boato, avvertito chiaramente a centinaia di metri di distanza, e il crollo in cui sono rimaste ferite due persone. Padre e figlio, di 44 e 23 anni, illesa la madre. La causa una fuga di gas. È accaduto in via Santa Maria del Pozzo 27, a Somma Vesuviana questa mattina alle ore 7,45. I due uomini sono di nazionalità ucraina, regolarmente residenti in Italia. Secondo quanto hanno accertato i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione (agli ordini del maresciallo Raimondo Semprevivo) l’incidente è stato provocato per una fuoriuscita di gas. Pare che il capofamiglia, ieri sera, dopo aver utilizzato il fornello, non deve aver chiuso bene l’erogatore e, nel corso della notte, nella cucina si è accumulata una notevole quantità di gas. Questa mattina, quando l’uomo è andato in cucina e ha acceso la luce ha involontariamente innescato lo scoppio. L’uomo Y.Z. 44 anni, è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale "Cardarelli" di Napoli, più lievi le ferite del figlio.
La palazzina è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco, accorsi sul posto e dai tecnici del Comune. Lo stabile interessato dallo scoppio è costituita da un piano terra e uno soprelevato, nell’abitazione sottostante vivono due anziani fratelli, fortunatamenti illesi, ma rimasti, per ora, senza casa, saranno ospiti di alcuni parenti.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.