Home > Attualità > Il fatto > S.Anastasia. Urbanistica, nuova denuncia contro il sindaco

L’ex dirigente Pappadia ha presentato un esposto contro Esposito per alcune sue dichiarazioni

S.Anastasia. Urbanistica, nuova denuncia contro il sindaco

giovedì 10 febbraio 2011, di Gabriella Bellini


Sant’Anastasia. Altro materiale su cui indagare che hanno come oggetto il sindaco di Sant’Anastasia arriva sulle scrivanie dei magistrati del tribunale di Nola. Una nuova denuncia è stata presentata ai carabinieri della Stazione di Sant’Anastasia riguardante le dichiarazioni che il primo cittadino del Pdl, Carmine Esposito, ha fatto sull’ufficio Urbanistica del Comune. A presentarla l’ex dirigente del settore, l’architetto Luigi Pappadia. Al centro della denuncia alcune affermazioni fatte dal sindaco nel corso dell’incontro con la stampa e i simpatizzanti, che si è tenuto il 23 gennaio nella sede del Pdl. In quell’occasione Esposito parlò delle passate amministrazioni comunali e della gestione del settore Urbanistica in modo abbastanza dispregiativo, parole che sono pesate a chi quell’ufficio lo ha guidato per anni, fino al momento in cui è stato eletto Esposito che, così come aveva “promesso” in campagna elettorale, lo ha poi trasferito in un “posto in cui non potrà nuocere”, Luigi Pappadia appunto che da ottobre è impiegato ai lavori pubblici e si occupa di Toponomastica.
“In quell’incontro il sindaco ha detto che all’Urbanistica sono accadute cose inenarrabili”, spiega Pappadia, “mi sono rivolto ai carabinieri per capire che cosa è successo in quel settore. Non ho nulla contro il sindaco, ma è giusto che la magistratura faccia chiarezza su dichiarazioni tanto gravi. Se ho fatto qualcosa di illecito voglio saperlo”. In pratica lei si autodenuncia, come ha fatto qualche giorno fa l’ex presidente del consiglio Carmine Esposito, che ha denunciato il sindaco per le dichiarazioni sulla gestione dell’Amav. “Ho la coscienza tranquilla, quindi voglio capire a cosa si riferiva il capo dell’Amministrazione con quelle dichiarazioni”, ha aggiunto, “La mia vicenda è nota, già in campagna elettorale Esposito aveva più volte affermato che mi avrebbe tolto l’incarico e trasferito. Eppure all’epoca io non lo conoscevo neanche, né lui conosceva me. Ad ottobre sono stato trasferito, prima ero il responsabile dell’ufficio Urbanistica, Cimitero, Commercio ed Edilizia. Ho perso il mio ruolo, ma non mi rammarico di questo, certo mi dispiace. Se mi avesse tolto la funzione, così come è prerogativa di ogni nuovo sindaco, non sarebbe stato grave, ma averlo annunciato sei mesi prima e dicendo pubblicamente che si trattava di un impegno preso con qualcuno, questa è un’altra cosa. Non mi ha valutato come tecnico, ma come un soggetto politico, eppure io non sono neanche di Sant’Anastasia”. Anche per sostituire Pappadia, il sindaco ha commesso lo stesso errore che ha fatto come nel “caso Amav”. Ha premiato anche stavolta chi aveva ricoperto incarichi importanti nelle passate amministrazioni, così come ha riconfermato l’assessore al Bilancio Armando Di Perna e il presidente del consiglio Lello Abete, ha “premiato” con l’Urbanistica il dirigente Luigi Terracciano che per anni ha guidato l’Ambiente, e quindi anche la “fallimentare” (a detta del leader del centrodestra) Amav. Anche in questo caso, dunque, stando sempre alle sue dichiarazioni dei mesi scorsi, ha promosso chi secondo lui “avrebbe commesso gli imbrogli”. Considerato il caso limite di Pappadia viene da chiedersi se il dirigente abbia creato problemi all’Amministrazione. “Ho fatto il mio dovere quello che si doveva fare”, conclude l’architetto, “ho rispettato i tempi della burocrazia nel rilascio di concessioni e autorizzazioni. Chiaro che mia sia fatto delle inimicizie, ho firmato, infatti, centinaia di ingiunzioni di abbattimento e acquisizioni a patrimonio comunale. Abbattimenti che poi non sono stati portati avanti, forse sono questi i motivi per cui ho dato fastidio”.
Ma forse è solo un caso che alcuni imprenditori con problemi di condono edilizio e di abusivismo, e con autorizzazioni sanitarie non sempre complete, abbiano sostenuto con vigore la campagna elettorale del centrodestra ed in particolare di Esposito. Ipotesi o fatti, anche in questo caso, come per la denuncia di Esposito, saranno carabinieri e Procura a dissipare ogni dubbio.

Messaggi

  • Siamo l’unico comune in tutta la Campania ad avere come responsabile dell’ufficio tecnico un laureato in legge anziché un architetto, un ingegnere, o un geometra sia pure un perito, insomma qualcuno in grado di leggere un disegno e capire. Scrivo per esprimere la massima solidarietà a Luigi Pappadia, cacciato letteralmente da Esposito senza neanche cominciare a lavorare con lui. E’ un caso di mobbing oppure di eliminazione preconcetta. Fossero passati mesi si poteva capire, ma così prima di cominciare... la cosa obbrobbriosa e di cui tutti i tecnici di sant’anastasia mi auguro terranno conto, è l’assoluta complicità dell’assessore competente, Giancarlo Graziani, consigliere dell’Ordine degli Architetti, che avrebbe il compito di rappresentare i suoi iscritti, e che invece, fregandosene altamente, non ha mai parlato a Pappadia per testarne l’eventuale incompetenza o incapacità ed ha avallato tranquillamente il provvedimento. Ma Carmine Esposito non è ancora soddisfatto, nè contento. Ogni volta che prende il microfono sputa veleno su persone che da mesi o anni non c’entrano più nulla con l’amministrazione. E basta!

    • Caro signore, rispondo al suo commento:evidentemente il Sindaco avrà le sue buone ragioni per revocare l’incarico al Dott. Pappadia.
      D’altro canto,quest’ultimo afferma di non conoscere il Sindaco,per cui non si spiega su quali basi ha deciso di rimuoverlo dall’incarico.La risposta è semplice:non ritiene il Pappadia idoneo al’incarico.Responsabile del,cimitero,del commercio. dell’edilizia!!!!!Intanto il nuovo incarico verrà ricoperto da uno che di leggi ne sa qualcosa, per cui qualsiasi azione intraprendera’lo fara’con cognizione di causa e con competenza.E basta ! Ma fateli lavorare!E’ presto per profferire sentenza.Ci siamo tenuti 10 anni di Amministrazione che non ha fatto niente per il paese.Stiamo tranquilli e aspettiamo.

    • E’ vero una cosa, in questo comune, da alcuni anni, manca la "logica" amministrativa.mettere a dirigere un ufficio come quello Urbanistico con un laureato in legge a prima vista sembrerebbe una cosa opportuna per non incorrere in casi di cattiva interpretazioni della legge... si dice cosi? infatti le norme in regime urbanistiche a volte si devono interpretare e chi, meglio di un "avvocato" può interpretarle, poi, si ricorda che il Laureato in legge da anni dirige pure l’ufficio ambiente e guardiamo un po come ha interpretato le leggi in materia.......(?). il problema invece è di altra natura, perchè non si è affidato l’intero assetto Urbanistico e Lavori Pubblici al grande ed Unico ingegnere vero che attualmente dirige l’Ufficio Tecnico? Perchè? Mi sia consentito.. grande ed assoluta solidarietà al sig, Luigi Pappadia, da parte mia e di molti cittadini seri, onesti e lavoratori anastasiani, si deve ringraziare questo signore, che, per altro non è del paese, perche molte persone non hanno continuato a perpretare scempi alla città.grazie Pappadia

      Vedi on line : urbanistica

    • Il sindaco Carmine Esposito sputa veleno contro Pappadia, Pappadia denuncia, il sindaco sputa veleno contro Carmine Esposito e Carmine Esposito denuncia.Basta!Abbiate pietà di noi comuni mortali!Ciò che si vede sono solo continui capricci, quando si è perso il POTERE e quando non si riesce ad arrivare a qualcosa ecco che si inizia a puntare il dito. Ma se volevano denunciare il sindaco perchè non farlo subito?Hanno aspettato prima che lui continuasse a calugnarli?E se il sindaco sa tante cose perchè non ha denunciato?Non si capisce niente, ma di certo nessuno di loro ha la coscienza pulita NESSUNO!nessuno è in grado di governarci.Che vergogna.

    • Il sindaco dovrebbe occuparsi di politica e di amministrare bene. Invece, nonostante abbia vinto le elezioni e sia sindaco ormai da quasi un anno, continua la sua campagna elettorale con continui attacchi molto personali contro ex amici, consiglieri di opposizione o con persone come Pappadia che non c’entrano nulla con la politica, né con l’amministrazione. Ma noi vogliamo vedere le cose, le novità, vogliamo sviluppo e soluzioni!

    • Con l’amministrazione iervolino il paese è stato fermo 10 anni, e adesso le anime belle della sinistra reazionaria e conservatrice vogliono fare la solita rivoluzione in 6 mesi.
      I soliti buffoni e i soliti reazionari, poi vogliono pure vincere le elezioni.
      Poi adesso abbiamo anche un nuovo santo in terra: PAPPADIA
      certo che a continuare con le solite fregne quotidiane questa sinistra reazionaria e conservatrice con libere elezioni rimarrà sempre all’opposizione

    • Sant’Anastasia è GOVERNATA DA 4 ANNI DAL POPOLO DELLA LIBERTA’, DA UN SINDACO DEL CENTRODESTRA. C’ è stato un grande sviluppo in questi 4 anni? Comodo eh, parlare ancora di Iervolino, CHE DA 5 ANNI NON è PIù SINDACO. Pappadia non è un santo, è un lavoratore come un altro, con i suoi diritti,. E gli staffisti? pagati con le nostre tasse per girarsi i pollici? L’unica che si vede al comune è quella poveraccia che la mattina sta in segreteria, E gli altri cosa fanno, oltre a pasare sulle nostre tasche per 90.000 euro l’anno? E’ QUESTO IL RINNOVO DELLA MACCHINA AMMINSITRATIVA? E’ QUESTA LA LOTTA ALLE CLIENTELE? E’ QUESTO LO SVILUPPO DEL PAESE???

    • che il paese con Iervolino è stato fermo è tutto da provare. fatto sta che se guardiamo intorno, senza pregiudizi ne se ne ma, ci accorgiamo che molte cose proposte da quella giunta sono ancora in esecuzione o sono terminate, in una pubblica amministrazione tutto quello che si mette in cantiere, vuoi per i permessi vari vuoi la burocrazia, per forza di cose ci voglio anni per vedere finito una opera pubblica o quant’altro, quindi se tutto quello che è stato programmato negli anni passati non viene cancellato una ragione ci può essere o no? riorganizzare poi la parte amministrativo dell’Ente, come il personale, è un obbligo da parte di chi amministra, poi, che si vuole la collaborazione di Pappadia o no sono affari del Sindaco. ma colpevolizzare una persona di tutto quanto può essere successo in passato mi sembra un tantino esagerato.

      Vedi on line : sant’anastasia

    • Evviva Capitan Miki, Evviva evviva evviva.
      Adesso i detrattori della destra e di berlusca scoprono che per portare a termine le opere ci vogliono anni, che bella scoperta. C’è solo un piccolo problema: è che tali obiezioni valgono solo per se stessi e cioè per la sinistra, mentre per il berlusca non sia mai!!!!
      E meno male che c’è il Berlusca altrimeti l’alta velocità da torino passando per milano fino a salerno la sinistra reazionaria ( sono pienamente d’accordo con chi in questa discussione chiama la sinistra reazionaria e anche un po fascista ci aggiungerei io personalmente) ce la faceva vedere col binocolo.
      Quindi lasciamo lavorare Carmine esposito e poi con tutta calma si tireranno le somme. E’ strano vedere che le obiezioni che valgono per iervolino non possono valere per l’avversario politico......a meno che la sinistra giudichi l’altro solo un nemico......ma si sa dai nipotini di staline lenin non ci si puo pretendere lezioni di alta democrazia.

    • Egregio Sig.ex sinistra,ex pci ed ex non so che altro, nella mia precedente nota non ho voluto, ne mai pensato, di attaccare Carmine Esposito o qualcun altro di questa amministrazione ho voluto solo indicare le criticità che si trovano amministrando un Comune, non tanto piccolo come sant’anastasia. non ho detto che il Sindaco sta sbagliando, non ho detto che le cose vanno male ho solo ribadito che oggi la burocrazia fa da padrone nelle cose della pubblica amministrazione. basta pensare che quelle cose, ATTENZIONE, condivise anche da questa amministrazione e prima dalla Giunta Pone, messa in campo dalla Giunta Iervolino come l’allargamento di Via Vallone, svincolo in Via Romani ed altre cose, ad oggi, non per colpa degli Amministratori, non si sono ancora portate a termine. questo ho detto e lo ribadisco. Poi scusi ma chi le ha detto che sono comunista? forse Lei vede i comunisti dapertutto? mi sa che è la scuola di Arcore che sta prendendo in alcuni di voi. non sono comunista, ne lo sono mai stato, ne lo saro mai.

      Vedi on line : sant’anastasia

    • caro ex compagno e cosa pretendevi dalla sinistra italiana? adesso poi che il loro modello è diventato l’ex camerata ed ex amico dei picchiatori e dei bombaroli ( ci ricordiamo tutti le mazzate che quel fascista di abbatangelo deputato per molte legislature e camerata fraterno di Gianfranco fini dava ai compagni e tutti noi ricordiamo di figuro di picchiatore quando a pomigliano d’arco si presentava col suo cane mastino e lo aizzava contro gli operai dell’alfa sud.
      Noi non abbiamo dimenticato ma la sinistra italiana a cui noi tutti abbiamo dato il sangue e la nostra vita oramai è solo uno sbiadito ricordo di una sinistra che non esiste più.
      E allora meglio un berlusconi amico di putin che un d’alema amico di ex picchiatori pure fascisti e lacchè degli ameriKani.
      Le bombe sulla slovenia e su belgrado ce le ricordiamo ancora, altro che berlusconi, per fare un favore agli ameriKani il compagno D’alema fece partire gli aerei dal suolo italiano per andare a bombardare belgrado e nessuno che in parlamento avesse autorizzato baffetto a fare una cosa simile.
      Per cui da compagno comunista io sono e sarò sempre un rivoluzionario che non cederà mai i suoi sogni nè ai giudici ( reazionari e sbirri per definizione), nè alla borghesia neocapitalista ( montezemolo docet)che vuole riappropriarsi del potere.

      ONORE AI COMPAGNI caduti

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.