Home > Cronaca > Somma Vesuviana, blitz dei carabinieri, sequestrato terreno in via Duca di (...)

Somma Vesuviana, blitz dei carabinieri, sequestrato terreno in via Duca di Salsa

venerdì 18 febbraio 2011


Somma Vesuviana.I carabinieri della locale stazione, coordinati dal maresciallo Raimondo Semprevivo, avrebbero effettuato un vero e proprio blitz negli uffici dell’ultimo piano di Palazzo Torino per richiedere alcuni atti relativi ad un fondo agricolo sequestrato, sempre nella prima mattinata di ieri, dagli stessi uomini dell’Arma. Il terreno di oltre 4mila metri quadri si trova in una traversa di via Duca di Salsa, proprio accanto all’attività commerciale di un consigliere comunale della maggioranza. Stando a quanto raccontato da alcuni testimoni presenti all’intervento della Benemerita, il sequestro del terreno sarebbe relativo all’utilizzo fatto dello stesso da parte della “Co.Ge.Fi.D. srl”, la ditta aggiudicataria dell’appalto da un milione e seicentomila euro per la realizzazione del faraonico parcheggio multipiano di via Dietro le Torri, proprio fuori le mura dell’antico borgo Casamale. Quest’ultima struttura vedrebbe la propria realizzazione intrecciarsi con il terreno preso in affitto dalla ditte edile e sequestrato dalle forze dell’ordine. Si perché nello spiazzale di via Duca di Salsa si erge una macchina tritovagliatrice, utilizzata per vagliare i rifiuti inerti provenienti dal parcheggio in costruzione. E qui, secondo indiscrezioni, nascerebbe l’inghippo. Infatti la tritovagliatura non potrebbe avvenire su di un terreno privato, per di più con destinazione agricola. Inoltre sembrerebbe, secondo gli spifferi giunti dalle stanze di Palazzo Torino, che ci sarebbe anche un’autorizzazione fornita a gennaio dall’ufficio tecnico del comune all’imprenditore. Si è al momento nel campo delle ipotesi, ma stando alle attuali norme in vigore l’autorizzazione per destinare un terreno al trattamento degli inerti derivanti da lavorazioni edili sarebbe a totale appannaggio della regione Campania. Da qui il sequestro preventivo del terreno da parte delle forze dell’ordine. Al momento gli inquirenti mantengono il massimo riserbo sulla vicenda e dunque non se ne conoscono bene i tratti né tantomeno si sa se sia stato iscritto qualcuno nel registro degli indagati. Il progetto del parcheggio multipiano di via Dietro le Torri fu approvato con delibera di giunta numero 104 del 2003 dall’amministrazione di centrosinistra targata Vincenzo D’Avino e la gara d’appalto fu successivamente confezionata dal dirigente ai lavori pubblici (che nel frattempo ha lasciato il Comune sommese) nel febbraio del 2008, sotto il primo governo Allocca che di lì a poco cadde. E’ un opera che nelle intenzioni degli amministratori, con i suoi 150 posti auto e i 50 stalli per le motociclette, potrebbe risolvere l’annosa questione della sosta selvaggia nel borgo del Casamale.

Messaggi

  • Nuovamente l’ufficio tecnico nell’occhio
    del ciclone, non credete forse che sia
    arrivato il momento di azzerare tutti i vertici di tale ufficio?

  • CHE VERGOGNA....MA QUESTA AMMINISTRAZIONE OGNI GIORNO NE COMBINA UNA NUOVA O STANNO VENENDO TUTTE A GALLA ORA PER QUALCHE MOTIVO IN PARTICOLARE???E POI PER QUALE MOTIVO LA NOTIZIA VIENE RIPORTATA SEMPRE PRIMA DAL VOSTRO SITO SEMPRE A FIRMA DI GAETANO DI MATTEO? E GLI ALTRI GIORNALISTI VEDI LA SIGNORA BELLINI, COME LA SIGNORA D’AVINO, NON SCRIVONO MAI? DI MATTEO E’ ACCANITO CONTRO L’AMMINISTRAZIONE O SONO LORO CHE NON POSSONO SCRIVERE QUESTE COSE?

  • SCUSATEMI HO SBAGLIATO GIORNALISTA VOLEVO SCRIVERE SALVATI E HO SCRITTO D’AVINO. E MI ERO ANCHE DIMENTICATO DI FIRMARMI. RAFFAELE GIORDANO. GRAZIE SE ME LO PUBBLICATE E GRAZIE SE MI RISPONDETE

    • Signor Giordano,
      semplice rispondere alle sue domande, tranne che a una. Perchè questo sito riporta per primo le notizie? Dovrei vantare me e i miei collaboratori, e per tradizione familiare sono abituata a non farlo, preferisco siano altri a tessere le nostre lodi.
      Perchè scrive Di Matteo e non io o la Salvati? Personalmente oltre ad essere l’orgoglioso direttore di questa testata sono anche redattore del quotidiano Metropolis, se lei stamane avesse acquistato il giornale avrebbe visto un’apertura di pagina (gergo giornalistico per dirle un pezzo bello grande) sull’argomento a firma mia. Sul sito poi non l’ho riproposto perchè ho preferito lasciare spazio, come dovrebbe fare ogni buon capo, ad un mio validissiomo collaboratore, Di Matteo appunto. Perchè non l’ha scritto la Salvati? Perchè la Salvati è la corrispondente da altri Comuni, e non da Somma. Scrive da questa città di rado, ecco svelato l’arcano. Sperando di essere stata per lei abbastanza esauriente le porgo i più cordiali saluti.
      Ps Su questo articolo sono arrivati numerosi commenti siamo stati costretti a non pubblicarli per i toni gravi che venivano usati, se volete che il vostro pensiero sia pubblicato evitate di offendere gli altri in modo anonimo e gratuito.

    • Carissimo Direttore,

      Qui non si offende nessuno, stiamo solo dicendo che la ditta che ha avuto il sequestro lavora in maniera un po’ particolare e particolari sono i personaggi che orbitano intorno.
      Penso che non siano toni offensivi ma solo
      pensieri di chi come noi sono stufi di vedere ogni giorno il territorio devastato.
      D’altronde solo il tempo ci dara’ ragione e ci creda c’e’ ne darà.

    • NON SONODACCORDO SIGNORA BELLINI: IO NON POSSO COMPRARE IL GIORNALE PERCHE’ PUR ESSENDO DI SOMMA VIVO DA TRE ANNI FUORI PER LAVORO E QUI QUESTO GIORNALE METROPOLIS NON C’E’. EPPURE SONO DA SEMPRE STATO UN SUO LETTORE, MA DA UN PO’ NON RIESCO A LEGGERE NULLA DI SUO SU SOMMA. NON HO NIENTE CONTRO DI MATTEO, ANZI, MA POICHE’ VIVO FUORI E LE COSE CHE MI RIPORTANO SUGGERISCONO ALTRO, POI NON LEGGO NEMMENO LA SUA FIRMA SU ARTICOLI SULLE STRAMBERIE FATTE DA UN AMMINISTRAZIONE CHE DEVE ANDARE A CASA, ALLORA DO SPAZIO ALLA MIA FANTASIA E MI CHIEDO, E MAGARI LEI MI PUO’ CHIARIRE: E’ VERO CHE LA VOGLIONO ASSUMERE COME ADDETTO STAMPA? FORSE PER QUESTO NON SI ESPONE? SU SALVATI, QUALCHE VOLTA AVEVO LETTO QUALCOSA DI CALIBRO DI MATTEO SU SOMMA, MA SE SCRIVE DI RADO VABENE, OSSERVEREMO. APPROFITTO PER CHIEDERE ANCHE A DI MATTEO PERCHE’ HA SCRITTO QUESTO PARTICOLARE SUL RUFERIMENTO CONSIGLIERE COMUNALE? QUALCOSALTRO BOLLE IN PENTOLA? COMUNQUE GRAZIE E COMPLIMENTI PERCHE’ ALMENO ANCHE STANDO FUORI LEGGO E MI AGGIORNO SUL MIO PAESE, MA OGNI TANTO METTETE QUALCHE ANCHE NOTIZIA BELLA. RAFFAELE GIORDANO

    • Signor Giordano, lei vede strategie da Risiko dove non ci sono. Al Comune Metropolis lo leggono e come, quindi se ambissi al posto di addetto stampa non dovrei neanche scrivere di certi argomenti spinosi neanche su Metropolis eppure lo faccio. Non dico che lavorare a Somma (la città che amo pur essendo una sommese adottiva) non mi farebbe piacere, ma la mia dignità e obiettività vengono prima. Se l’Amministrazione è abbastamza intelligente da capire che sono brava a fare il mio lavoro (comunicare) mi assume..se si ferma alla dietrologia politica no, le è chiaro adesso?
      Mi permetta però un’ultima riflessione, lei scrive come una persona che non è lontana da Somma, ma anzi sembra proprio uno di quei colleghi/e geloso che si diverte a mettermi in difficoltà...peccato per lui/lei che per mettermi in difficoltà ci vuole ben altro ;)
      Cordiali saluti

  • una polemica inutile, scarna, alimentata anche da lei sig. direttore. ognuno è libero di pensare quello che vuole, anche il sig. giordano che vive fuori e, comunque, si fà ancora i fatti e misfatti del suo paese....complimenti. sig. direttore Ella non deve rispondere ai agli sms di risposta agli articoli, niente affatto, ne rispondere, ne controbattere. Lei è una professionista che fa il suo lavoro, e lo fa anche bene. Taluno vi saluta e, continuate così, non date retta a nessuno, soprattutto ai forestieri......

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.