Home > Politica > La proposta dei Giovani Democratici: petizione per la "cittadella (...)

La proposta dei Giovani Democratici: petizione per la "cittadella scolastica"

martedì 22 febbraio 2011, di Nicoletta Romano


DA METROPOLIS DEL 22 FEBBRAIO

Pomigliano d’Arco. È partita, ad opera dei Giovani Democratici di Pomigliano d’Arco, una petizione popolare per chiedere alla Provincia di provvedere quanto prima alla realizzazione della tanto attesa “Cittadella Scolastica”. Si tratta di un progetto ideato nel 2006 che prevede la costruzione, su Via Nazionale della Puglie, di un edificio capace di ospitare il liceo scientifico, pedagogico e sociale “Salvatore Cantone” e l’istituto professionale “Europa”. La necessità di realizzare un nuovo edificio nasce dalla carenza di strutture che da anni attanaglia gli studenti di Pomigliano. Spesso gli alunni sono scesi in piazza per denunciare lo stato di abbandono in cui versano le strutture che ospitano le loro aule. A lamentarsi maggiormente sono gli studenti del liceo “Cantone” che da tempo sono costretti a fare lezione in uno stabile adibito a scuola. Il progetto (nella foto), che copre un’area di circa 27mila metri quadrati, prevede la costruzione di ben sette edifici comunicanti tra loro. La struttura, una volta terminata, ospiterà cento aule didattiche e laboratoriali, due palestre, dieci uffici amministrativi ed un auditorium. Per illustrare l’opera e per fornire le informazioni necessarie a tutti coloro che decideranno di firmare la petizione dei Giovani Democratici, i ragazzi hanno redatto un intero dossier che racchiude non solo tutte le immagini e le informazioni relative al progetto, ma anche tutte le tappe amministrative che mancano all’effettiva realizzazione dell’opera. Nella loro analisi, i giovani accusano la Provincia di aver dilatato i tempi della messa in atto del progetto e puntano il dito anche contro l’amministrazione comunale. A loro dire, infatti, quest’ultima avrebbe inutilmente chiesto all’ente di Piazza Matteotti la rivisitazione del progetto, mettendone così a rischio la realizzazione. Nella delibera di giunta l’Amministrazione ha chiesto di rivedere il numero dei laboratori ed anche di rivisitare una divisione tra edifici che separa gli alunni del biennio da quelli del triennio. Con questa petizione i Giovani Democratici, in collaborazione con i Giovani Comunisti di Pomigliano, hanno deciso di affiancare gli studenti che anche quest’anno hanno protestato contro lo stato in cui versano gli edifici che li ospitano. Per ora sono state raccolte quasi 600 firme, ma gli studenti si apprestano a far girare i moduli della petizione in tutte le scuole della città. Domenica scorsa alcuni gazebo sono comparsi in piazza Primavera per promuovere l’iniziativa e per sensibilizzare i cittadini. L’obiettivo è quello di velocizzare i tempi e di far tornare la realizzazione della Cittadella Scolastica al centro del dibattito politico cittadino e provinciale.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.