Home > Politica > Pollena Trocchia. L’UDC continua l’attacco diretto al sindaco Francesco (...)

Pollena Trocchia. L’UDC continua l’attacco diretto al sindaco Francesco Pinto

lunedì 7 marzo 2011, di Gennaro Addato


Va avanti l’offensiva che l’Unione Di Centro locale conduce con costanza e particolare dedizione contro l’amministrazione targata “Francesco Pinto”. È ancora una volta con un manifesto murario che Raffaele Di Fiore, commissario cittadino del partito di Casini, rappresentato in consiglio comunale da Giovanni Onore, ha lanciato la nuova silurata: “16.200 euro per 10 lampadine accese nei giorni di Natale e 5.300 euro per l’inaugurazione dei campi di bocce – recita il manifesto, all’insegna della concretezza – Sindaco Pinto, non sarebbe stato più corretto usare i soldi dei cittadini per dare buoni mensa e pulmino scolastico gratuito ai bambini delle famiglie meno facoltose? Non sarebbe stato più corretto dare qualche ora di integrazione agli LSU o dare lavoro a qualche giovane disoccupato di Pollena Trocchia?”. Quella di sprecare i soldi dei cittadini non è una denuncia nuova per il giovane sindaco che, appena un mese fa, era finito su un altro manifesto del partito centrista con l’accusa di aver fatto aumentare notevolmente i costi per l’ampliamento del cimitero comunale.
A difendere il sindaco ci pensa ancora una volta Pasquale Fiorillo, sebbene non si sia ancora sciolto il nodo lasciato dalle sue dimissioni dalla carica da capogruppo di maggioranza: “Ancora una volta l’UDC non è attenta all’attività dell’amministrazione Pinto, dimostrandosi prevenuti”, fa sapere in una nota che ricorda quanto è stato messo in campo in questi tre anni. Il giovane consigliere ricorda l’istituzione dei fondi di solidarietà e il banco alimentare per aiutare i meno fortunati così come la colonia marina per i piccoli di Pollena Trocchia, ma anche il miglioramento del servizio di raccolta differenziata, potatura e spazzamento e le numerose opere pubbliche. “Se vogliono, provino a smentire anche questi fatti concreti, faranno solo l’ennesima brutta figura – continua Fiorillo, che conclude la nota chiedendo come mai manchi “la sottoscrizione al manifesto del consigliere comunale in quota UDC”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.