Home > Cronaca > Terzigno. Ricordare Emblema: in campo l’iniziativa promossa dall’Upi

Terzigno. Ricordare Emblema: in campo l’iniziativa promossa dall’Upi

lunedì 14 marzo 2011, di Giovanna Salvati


Terzigno. Le vere stelle non tramontano mai. E l’iniziativa messa in campo dall’ente provinciale Upi (Unione Provincie Italiane) ed in particolar modo dal Presidente Pietro Langella lo dimostra. Stiamo parlando del primo “Premio Salvatore Emblema” artista terzignese ceduto al panorama internazionale. "La vera pittura è nella Natura" diceva Emblema “il segreto non consiste nel riprodurre su tela la natura quale si presenta ai sensi, ma nell’utilizzo della natura, per essere essa stessa creazione e composizione nel momento in cui viene percepita”. Questo il punto di partenza di quello che diventerà l’itinerario artistico di uno dei maestri storici che hanno affrontato il problema dello Spazialismo, che inizia nel 1948 quando esegue una serie di collages usando foglie disseccate e costruendo ritratti attraverso le modulazioni cromatiche. Seguono le ricerche materiche con l’impiego di pietre e minerali raccolti alle falde del Vesuvio, dei quali si serve per concretizzare delle figurazioni e di li sino ai grandi musei del panorama internazionale, lui nato e cresciuto nella piccola Terzigno. Ed ora l’Upi lo ricorda grazie ad un progetto il cui l’ unico obiettivo è si ricordarlo ma soprattutto diffondere la sua arte alle nuove generazioni. “Il Maestro nasce il 25 aprile 1929 e nella ricorrenza del giorno della sua nascita vorremmo bandire un concorso per gli alunni delle scuole elementari e medie di Terzigno – spiega il consigliere provinciale Pietro Langella promotore dell’iniziativa - l’obiettivo principale è quello di educare le nuove generazioni alla valorizzazione e conservazione delle proprie radici culturali, senza trascurare la conoscenza profonda del territorio e delle sue illustri personalità”. L’opera del Maestro Emblema è tutt’oggi apprezzata e ammirata in tutto il mondo grazie alla presenza di taluni suoi lavori nelle strutture museali più prestigiose (MoMA di New York, Biennale di Venezia, Galleria degli Uffizi di Firenze) e di cui hanno scritto grandi critici letterari tra i quali Giulio Carlo Argan, Amnon Barzel e Vittorio Sgarbi. Così come si evince dal materiale informativo della mostra. “Il bando – si legge nel regolamento - invita gli alunni a realizzare un disegno ispirato alla poetica del Maestro, che esorti a superare le forme circoscritte della semplice imitazione della figura umana, spronandoli ad immaginare spazi più ampi di quelli reali. Più precisamente quello che il premio si prefigge di raggiungere è una più attenta e didatticamente efficace divulgazione del concetto di trasparenza”. La premiazione si terrà il 25 aprile a partire dalle 19,30 presso il Museo Emblema in via Vecchia Campitelli a Terzigno.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.