Home > Politica > Poggiomarino. Corsa a cinque per la leadership

Poggiomarino. Corsa a cinque per la leadership

giovedì 7 aprile 2011, di Giovanna Salvati


Poggiomarino. Leo Annunziata, Andrea Forno, Vincenzo Vastola e Carmelo Rosa: questi i quattro candidati almeno al momento che compongono la rosa dei venti per le prossime amministrative del 15 e 16 maggio nella cittadina di Poggiomarino. Ma tra questi ecco farsi spazio il quinto candidato che sembra non voler indietreggiare in accordi di partito : è Roberto Giugliano. A meno di una settimana dalla presentazione delle liste continuano gli accordi ed i tavoli politico tecnico che vedono coinvolti candidati e candidabili nella cittadina che dopo mesi di commissariamento attende il rilancio governativo del paese. Tanti però sono i nomi che continuano a trapelare e rompere, in alcuni casi, equilibri che sembravano già consolidati. Ma procediamo con ordine. Le coalizioni sembrano cosi formate: Leo Annunziata copre la candidatura per il Partito Democratico e tra i nomi che lo appoggerebbero si vocifera quello di Antonio Saporito. Attivista del Partito Democratico, docente universitario Leo Annunziata fu già candidato già nel 2007, e sfiorò il ballottaggio per pochissimi voti. Ad appoggiarlo anche la lista dei giovani Democratici per Poggiomarino ed una civica. Per il centro destra doppia candidatura: Vincenzo Vastola sindaco uscente che sembra essere l’unico al momento nome ufficializzato anche dagli alti vertici e quello di Carmelo Rosa che con due civiche dello stesso schieramento di centrodestra scenderà contro Vastola. Proprio per quest’ultimo si vocifera il nome di Francesco Parisi, ex consigliere comunale e quello di Giacometti tra i perni principali. Nessuna indiscrezione invece intorno ai nomi che appoggerebbero Rosa, dove le trattative continuano. Infine Andrea Forno sembrerebbe chiudere la lizza dei nomi ma proprio su quest’ultimo grava il peso di Roberto Giugliano. Sindaco nel 2007 Giugliano nonostante la volontà di Forno di scendere in campo con le due civiche e l’Udc, sembrerebbe ancora lottare per la candidatura. Ed è proprio su questi due nomi che potrebbe scattare il quinto candidato, se Forno o Giugliano non trovassero eventuali accordi. Senza dubbio tra i nomi vicini a Forno compare quello di Umberto Coda, attivista nonché segretario del partito cittadino dell’Udc. Ma il braccio di ferro sembra portare avanti nelle preferenze Andrea Forno, anche sugli alti vertici istituzionali provinciali e regionali, dove proprio nel pomeriggio di ieri un tavolo politico avrebbe discusso sino a tarda serata sul nome di Forno e Giugliano. Ma dalle voci trapelate il nome per l’Udc risulta quello di Andrea Forno. Decisione non digerita da Giugliano che sembra non voler indietreggiare tanto che chi gli è vicino dichiara la sua candidatura. Senza dubbio questo potrebbe in qualche modo creare qualche piccolo screzio con Leo Annunziata, dal momento che Giugliano sembra aver più volte espresso vicinanza al Pd e lo stesso vale per l’Udc di Forno, e cosi spezzettare, seppur con una sola civica l’elettorato di entrambi. In più vanta nel suo curriculum la precedente esperienza di sindaco e il suo filo da torcere potrebbero concentrarsi su Vastola. Ma tutto naturalmente fa parte di mere ipotesi che solo nei prossimi giorni inizieranno a chiarire le idee sui papabili sfidanti e con loro l’esercito di cittadini pronti ad impegnarsi per la propria cittadina.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.