Home > Politica > Castello di Cisterna. In lizza 3 candidati a sindaco

Castello di Cisterna. In lizza 3 candidati a sindaco

mercoledì 13 aprile 2011, di Nicoletta Romano


DA METROPOLIS DEL 13 APRILE

Castello di Cisterna. Meno tre giorni dalla presentazione delle liste elettorali. La situazione politica sembra delinearsi ora dopo ora, ed in città appaiono i primi manifesti con su impressi i simboli delle liste che parteciperanno alla prossima tornata elettorale. Si è ancora lontani dalla guerra dei manifesti alla quale sicuramente assisteremo nelle settimane antecedenti la competizione, ma il clima si surriscalda e per le vie della città non si discute d’altro che dell’appuntamento alle urne che il prossimo mese coinvolgerà l’intera cittadinanza. Tre i candidati a sindaco annunciati, almeno per il momento. E tre sono anche le aree politiche scelte dai papabili sindaci per scontrarsi. Per assicurare continuità all’attuale amministrazione, guidata dal sindaco Aniello Rega, si presenterà Clemente Sorrentino, attuale vicesindaco. Sorrentino si candiderà a traino delle civica “Uniti per Castello di Cisterna”, che si colloca nell’area moderata. A capo della lista Popolo della Libertà si candiderà, invece, Domenico Esposito Alaia, esponente dell’attuale opposizione. Il terzo candidato, che concorrerà per ottenere la poltrona da primo cittadino, sarà Nicola Caccia, in testa al partito Federazione della Sinistra. Caccia, però, non è riuscito a trovare nessun accordo con l’area più moderata della sinistra, ovvero con il Partito Democratico. La scelta di dividere le strade durante la competizione è stata maturata anche a seguito di una decisione interna al partito che ha previsto l’esclusione dalle liste di tutti gli ex consiglieri comunali e di tutti gli assessori. Esclusa l’unione con i democratici, Caccia ha subito raggiunto l’intesa con gli esponenti locali dell’Unione di Centro. Il Pd inizialmente aveva pensato di non partecipare alle tornata elettorale, ma successivamente, in seguito ad un accordo raggiunto con l’attuale vicesindaco Sorrentino, il segretario cittadino del Pd, Giuseppe Pelliccia, ha maturato la decisione di scegliere un unico candidato alla carica di consigliere comunale e di collocarlo nelle schiere della civica “Uniti per Castello di Cisterna”. Su un totale di quasi 7500 abitanti, 5653 cittadini saranno chiamati alle urne il mese prossimo, per la precisione si tratta di 2916 uomini e di 2737 donne. I cittadini si recheranno a votare, in base alla loro residenza, nelle sei sezioni elettorali che saranno istituite. L’appuntamento alle urne è molto sentito dalla città anche a causa delle ultime vicende che hanno scosso la vita politica cittadina. Dopo lo scioglimento del consiglio comunale, che risale a luglio del 2009, il Tribunale Amministrativo Regionale, lo scorso ottobre del 2010, ha disposto il reintegro del Consiglio stesso permettendo, dunque, al sindaco Rega di riassumere nella normalità la propria carica.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.