Home > Musica > ’Frequento il vento’, terzo singolo di Walter Pradel

Prodotto Maia Records e Distribuzione Goodfellas/Masterpiece

’Frequento il vento’, terzo singolo di Walter Pradel

Uscirà martedì 19 Aprile. Dopo il lancio de "La misura", singolo di esordio del cd "Tutto da rifare" e di "Comunque sia", sempre estratto dal medesimo cd. Un pop raffinato con influenze rock arricchito da sonorità ed influenze provenienti da più generi musicali miscelati con passionalità. Il testo è stato scritto da Zorama nella versione "single".

venerdì 15 aprile 2011, di Mauro Romano


Avrà un’edizione speciale in duetto con lo stesso Zorama (autore del brano) ed un’altra versione in francese. Interessante è la
versione "radio edit" completamente arrangiata da Giacomo
Caliolo e Roberto Izzo (Verdiano Vera e Giorgio Massaro sound
engineering). Straordinario è il cast artistico di musicisti che
accompagnerà
Walter in questa nuova avventura musicale : Salvatore Cammilleri
(batterista di
Eros Ramazzotti) alla batteria, Giacomo Caliolo (Rondò Veneziano, The
Soundflowers) alle chitarre e al basso, Roberto Izzo (membro dei gnu
quartet)
ai violini, Cristina Baroni (cantante jazz) e Patrizia Esposito come
vocalist,
Davide Rossi al pianoforte a coda. Si tratta di un disco originale, che
miscela con passionalità generi musicali differenti per comunicare un
messaggio. Otto musicisti più i cori per sei brani, in cui spiccano i testi
poetici di Cristina Baroni, vocalist e pianista qui in veste di autrice.

Gioie
e dolori, amori e sofferenze sembrano essere a nudo, in un puzzle
labirintico,
"gelida come l’inverno, gelida la mia gola" in un vuoto di
sentimento, un
dolore "come la nebbia che confonde il mio sole" (da Dentro di
me)."solo tu
fuoco sapevi di bruciare" senza interplay, senza amore, "ora ci
credi solo tu",
"diavolo o divino" (da Tutto da rifare). Non canzoni d’amore,
ma liriche
dell’istinto, della speranza nel nulla "sciogliere questo ghiaccio
da cui sono
protetto" (da La misura). L’incomunicabilità che questo disco
tenta di
strutturare, con le performances di musicisti quali il pianista Davide
Rossi o
il chitarrista James Caliolo. Un disco da ascoltare e da comprendere, un
percorso che ci fa pensare a Luigi tenco o a Mia martini. Senza mezze
misure,
senza orpelli, analisi della psiche e null’altro".

Walter pradel , cantante, attore e conduttore di trasmissioni tv. artista
eclettico, le sue ultime esperienze vanno da spot pubblicitari ad
apparizioni
televisive a attività di doppiaggio. Ha partecipato a numerose pièce
teatrali
fra le quali ricordiamo i musical: “Il fantasma di Canterville” tratto dall’
opera omonima di Oscar Wilde e scritto da Franco Travaglio, con la regia di
Gian Paolo marino; “Stessa spiaggia stesso mare” di Haydee Company ; “Hit
parade 1979” opera multimediale realizzata da Musicalmates/Dreams.

Inoltre
ricordiamo in qualità d’attore la partecipazione alla fiction
“Centovetrine”,
al mediometraggio “I nani” di A. Pinter (premio nobel 2007) e alla commedia
teatrale “Proibito suicidarsi in primavera”.

E’ il personaggio narrante per
il
videolibro “la Tabacchiera dell’imperatore” dal romanzo di John Dickson
Carr.
Walter pradel è interprete insieme a Matteo Esposito dell’inno "Un
toro per
Dio" presentato in occasione del centenario del Torino Calcio.

Studio Maia Viale Ansaldo, 28/R - 16137 Genova;

(Claudio Molin) (Francesca Olivero) claudiomolin@studiomaia.it

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.