Home > Musica > Le Sacre Terre: il canto femminile dal Tibet all’Italia

Le Sacre Terre: il canto femminile dal Tibet all’Italia

mercoledì 5 dicembre 2007, di Gabriella Castiello


I mantra buddisti, le armonie mediterranee, le suite elettriche, il jazz arcaico, infine, l’archivio popolare.

Yungchen Lhamo, Antonella Ruggiero, Cecilia Chailly, Rita Marcotulli con Elena Ledda e Consiglia Licciardi sono le signore de “Le Sacre Terre”, rassegna dedicata al canto come espressione spirituale e mezzo attraverso il quale ricercare l’intensità dell’essere contemporaneamente carne e pensiero. Voce e immaginazione, gesto e illusione.

Dal Tibet al Mediterraneo, attraversando le “liturgie” di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, i canti antichi e le nenie popolari. Le interpreti convocate quest’anno nel golfo di Napoli – per la seconda edizione della rassegna organizzata da 3dunion con il contributo dell’assessorato comunale al Turismo e Grandi Eventi e dell’assessorato provinciale al Turismo – condurranno gli spettatori in un viaggio laico, fatto di ritornelli, istanti instrumental, suoni d’altrove e vocalizzi spaziali. Musica sacra, evocativa, capace di abolire i confini religiosi, culturali, geografici ed etnici.

Il calendario:

16/12/07, chiesa Anglicana di via S. Pasquale 15: Yungchen Lhamo

20/12/07, chiesa Anglicana di via S. Pasquale 15: Antonella Ruggiero

21/12/07, chiesa Anglicana di via S. Pasquale 15: Cecilia Chailly

27/12/07, Basilica Santa Croce, Torre del Greco (NA): Marcotulli+Ledda

28/12/07, Sala Cinese del Palazzo Reale di Portici (NA): Consiglia Licciardi

INGRESSO LIBERO

mail: info@3dunion.net

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.