Home > Politica > Su Villa Tortora Brayda l’assessore Graziani: "Arrogante e scorretto"

Su Villa Tortora Brayda l’assessore Graziani: "Arrogante e scorretto"

domenica 15 maggio 2011


Sant’Anastasia. Pubblichiamo di seguito il manifesto firmato dalle sedi di Socialisti democratici per Napoli, Uniti per Sant’Anastasia e Giovani anastasiani che contesta l’atteggiamento tenuto dall’assessore all’Urbanistica, Giancarlo Graziani nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale.

ARROGANTE E SCORRETTO
Nel corso dell’ultimo consiglio comunale dell’11 maggio l’Assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici sottoposto ad una normale e democratica interrogazione sullo stato dei lavori sia del Parco del Boschetto lato via Romani, sia del palazzo Tortora Brayda su Via Arco, invece di raccontare i fatti, ha iniziato a polemizzare sui tecnici
esterni e sull’ufficio tecnico comunale, raccontando che il progetto è irrealizzabile perché “fantasioso”. L’Assessore ha mostrato di ignorare che si tratta di 2 progetti distinti, nati da uno studio per la riqualificazione
ambientale del Parco che fu premiato e selezionato nel 2003 fra i migliori programmi di Riqualificazione urbanistico - ambientale- Progetto Qualità Urbana della Regione Campania. Tale progetto fu successivamente diviso in due lotti, l’uno riguardante la Villa comunale su Via Romani, l’altro il Palazzo Tortora Brayda su via Arco, che hanno poi ottenuto, grazie all’interessamento dell’allora Giunta Iervolino, un finanziamento da parte della Regione Campania di euro 674.000 per il restauro del Palazzo ed euro 816.000 per la piazza ed il verde pubblico.
Il finanziamento della regione copre tutte le spese per cui nulla ricade sul Bilancio Comunale. Sul Palazzo Tortora Brayda, il cui progetto secondo l’Assessore non è a norma, precisiamo che il progetto
preliminare e definitivo è stato redatto dall’Ufficio Tecnico e l’esecutivo da professionisti esterni, è stato approvato oltre che dal capo dell’ufficio tecnico, dall’Asl, dalla Soprintendenza e soprattutto dalla Regione che
ha ritenuto di volerlo finanziare. Ora il finanziamento corre il serio rischio di essere revocato, invece la villa comunale è ormai quasi completata, e non ci spieghiamo perché l’assessore afferma che sarà consegnata
nell’agosto 2012 anzichè quest’anno. La verità, caro Assessore, è che nei settori di sua competenza ha ereditato una vera miniera d’oro dalle
passate giunte, oltre ai finanziamenti già citati: il Piano del Colore, i Piani di Recupero, I Piani Insediamento Produttivo, l’incarico per il nuovo Piano
Urbanistico Comunale, il Project Financing del Cimitero e le pratiche di condono, almeno 800, che porterebbero bei soldi nelle casse del comune. Tutto grazie alla “fantasia” dei tecnici e degli amministratori che
l’hanno preceduta. Sant’Anastasia potrebbe essere un cantiere, ma tranne le cose già avviate nelle giunte passate, Lei non ha aperto nessun cantiere da un anno che si è insediato. Per incapacità? Mancanza di tempo perché in altre faccende affaccendato? In ambedue i casi: VADA VIA
Così farà spazio a qualcun altro della sua maggioranza che ha più tempo e voglia di risolvere i problemi.
Avrebbe la gratitudine di maggioranza ed opposizione e potremmo finalmente, senza polemiche, lavorare per il bene della nostra collettività.

Messaggi

  • Come ho scitto in un altro messaggio, tranne festeggiare il bicentenario, organizzare concerti e partecipare a messe ed altre solennità non mi sembra che in quest’anno si sia fatto molto. Sinceramente avevo sperato di più, ma alcune scelte di assessore mi hanno proprio lasciato perplesso. Perché accettare il Graziani imposto da Cesaro? Un architetto locale non c’era? Riguardo i lavori mai iniziati del palazzo Tortora Braida lo sanno anche le mattonelle che non partono perché nessuno vuole la grana di cacciare le tre famiglie che occupano il piano terra. Il resto sono solo chiacchiare per non parlare del problema vero.

  • Non so se questo assessore è arrogante ma è sicuramente falso e scorretto, perché in consiglio comunale invece di dare spiegazioni, scarica la colpa sull’ufficio tecnico e sui consulenti che hanno fatto il progetto invece di dire a che sta la faccenda dell’occupazione del palazzo. A che sta? E’ il terzo segreto di Fatima. I cittadini non lo sapranno mai. Ma questi occupanti hanno votato per il centrodestra?, E se pure, quanti voti gli avranno portato... Mi sembra tutto così assurdo, bloccare un’opera pubblica per l’interesse di 4 gatti.

    • Non si capisce perché nel manifesto non si parla del sindaco ma solo dell’assessore, che è il suo ventriloquo. Me lo chiedo perché è da tempo che il sindaco sparge la voce fra i suoi (o i nostri?) che la colpa è dei tecnici e perciò non può cominciare i lavori del palazzo. E alcuni gli credono pure, sono gli stessi che hanno creduto al restringimento della zona rossa, all’annullamento del progetto del cimitero e all’asino che vola.

    • Vorrei ricordare specialmente agli addetti alla politica , che non si puo’ ritenere scorretto l’assessore in questione, io direi tutta l’ Amministrazione,chi dirige è il Sindaco è le Responsabilità è del Sindaco.
      Lui dirige, Lui fa le Nomine, fa tutto lui,di cosa discutete?........... anzi guardate in giro che cosa vedete?
      un cittadino osservatore

    • Una porcata solo una porcata amministrativa e contabile in danno al comune fatta dalla giunta Iervolino e i suoi compari l’unico che si tenne fuori capendo il danno fu Alfonso Gifuni andate a leggere le delibere ....
      P.S.: per quanto riguarda i quattro gatti innocui ed onesti lavoratori sono al centro di interessi miliardari mazzette e porcate che loro malgrado non avrebbero alcun interesse ad interrompere se non per difendere la loro casa ..... Sono vittime di un gioco di potere nel quale con documenti falsi ed Atti falsi i politici nell’arco degl’anni hanno costruito l’intera truffa ai danni del comune ne vedremo delle belle alla fine quando interverrà la corte dei conti e la guardia di finanza per l’intero sperpero di DENARO PUBBLICO.

  • Può sembrare davvero un manifesto toccante, ricco di significato ma capite bene da chi e perchè vengono scritte certe cose, non vi soffermatye all’apparenza, lasciando a parte l’assessore che è molto bravo a fare solo ciò lui ritiene opportuno e non il bene comune, qui si parla di CAPUANO ma ricordate chi è e cosa ha fatto?non aggiungo altro questa persona non merita neanche che si parli di lui.

    • In questo manifesto si parla anche di Capuano, ma non è un mistero, è un fatto ovvio, l’ha scritto il suo gruppo politico e poi c’era lui in Giunta quando l’amministrazione riusciva faticosamente a portare questi finanziamenti (soldi) a Sant’Anastasia. Per il resto egli è una persona totalmente trasparente, ha fatto per anni il consigliere comunale, senza mai fare un solo affare o guadagnarci una lira, cosa choccante e incredibile per tanti che aspirano alla poliitca per farsi qualche affaruccio proprio. Ora invece a Graziani il compito, facile, di distruggere tutto: basta non fare niente, e sfruttare la carica di assessore per vendersi in consiglio regionale dai suoi amici, per cumulare altri incarichi, marcare presenze in commissioni, giurie,esami di stato etc etc. strafregandosene del paesello in cui Cesaro l’ha messo a fare l’assessore, tranne quando ....decidete voi

    • La politica degli attacchi personali è fallita. A noi cittadini non ci frega niente vedervi azzannare l’uno con l’altro. Graziani ha fatto malissimo in consiglio comunale ad attaccare i tecnici invece di dirci come vuole risolvere il problema e consegnare a noi un’opera pubblica (almeno una). Attaccare il sindaco Capuano Barone? A cosa è servito fino ad oggi? Poi se vogliamo scavare gli scheletri nell’armadio di Esposito e dello stesso Graziani... ma va là...

    • Penso che questo Graziani più che un aiuto al sindaco è un problema, mi è bastato di vederlo al convegno a Somma sulla zona rossa per vedere quanto è saccente, con la puzza sotto al naso, e come diceva cose diverse dal sindaco. Mi chiedo se la maggioranza non aveva un altro nome da spendere magari di Sant’Anastasia e che conosce meglio la realtà locale... e magari la disprezza meno

    • Capuano una persona totalmente trasparente, una persona che in tanti anni non ha mai fatto un affare a suo favore,non ci faccia ridere! forse è vero, ma solo perchè è stato sempre dietro le quinte ha fatto fare affari e tant’altro ...che tutti sanno, ma senza comparire in prima persona.VERGOGNATEVI.Queste sono le persone che devono andare via devono essere esiliate.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.