Home > Cronaca > Portici. Rapina a rappresentante di gioielli: via con 200mila (...)

Portici. Rapina a rappresentante di gioielli: via con 200mila euro

domenica 22 maggio 2011, di Gabriella Bellini


DA METROPOLIS DEL 22 MAGGIO

Portici. Una valigetta piena di gioielli del valore di circa 200mila euro, una valigetta preziosa quella che è stata sottratta con un inganno ad un rappresentante di 52 anni, residente a Portici. L’altra mattina l’uomo era stato al centro orafo “Tarì” di Marcianise (Caserta), qui aveva fatto “rifornimento” di oggetti d’oro, bracciali, collane, anelli per poter cominciare il suo consueto giro per negozi. Aveva alcuni appuntamenti nella zona di Borgo Orefici a Napoli e così da Caserta aveva imboccato prima l’autostrada e poi la Tangenziale. All’uscita di via Nuova Poggioreale accade qualcosa di imprevisto. Secondo il racconto che l’uomo ha fatto ai carabinieri della Compagnia “Stella” che indagano sulla cospicua rapina, l’auto su cui viaggiava il 52enne è stata urtata alla fiancata da uno scooter. Quando il rappresentante porticese è sceso dalla vettura per controllare gli eventuali danni, due uomini con il volto coperto da un casco ed in sella ad uno scooter, con la targa coperta, avrebbero con rapidità aperto lo sportello del lato passeggeri e sottratto la valigetta contenente tutto il campionario di gioielli che da lì a poco l’uomo avrebbe mostrato ai suoi clienti. Neanche il tempo di reagire e i due si erano già volatilizzati nel caotico traffico cittadino. Al 52enne non è rimasto altro da fare che recarsi alla vicina caserma dei carabinieri e denunciare quanto accaduto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.