Home > Cronaca > A Nola una conferenza relativa alla bonifica ambientale

A Nola una conferenza relativa alla bonifica ambientale

giovedì 6 dicembre 2007, di Gabriella Castiello


NOLA – Si è tenuta ieri, mercoledì 5 dicembre, presso il Comune di Nola una conferenza relativa alle bonifiche ambientali. A promuoverla l’onorevole Gianfranco Nappi.

Erano presenti i sindaci dell’area nolana, il commissario di Governo per le bonifiche Arcangelo Cesarano, i resposabili dell’Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania) e i rappresentanti della società mista Recam spa. La riunione è servita per elencare gli interventi di recupero ambientale necessari alla bonifica del “litorale domizio-flegreo ed agro-aversano”. Numerosi i comuni interessati dagli interventi, tra essi Brusciano, Camposano, Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Mariglianella, Marigliano, Roccarainola, San Paolo Belsito, San Vitaliano, Saviano, Scisciano, Tufino, Visciano e Nola. L’Arpac e il commissariato Cesarano hanno comunicato la natura delle opere programmate ed hanno ascoltato le indicazioni dei sindaci per ampliare l’ambito degli interventi da realizzare. “Oggi – ha dichiarato il sindaco di Nola Felice Napolitano - traiamo i frutti della lungimiranza dell’azione politica dell’onorevole Paolo Russo il quale, durante l’ultimo governo Berlusconi, ha fatto in modo che nella perimetrazione di bonifica di interesse nazionale del litorale domizio flegreo, ed agro aversano, approvata nel novembre del 2005, venissero inseriti i comuni dell’area nolana”. “Su questa intuizione – ha continuato Napolitano – la Regione ha avuto la capacità, e l’incontro promosso da Gianfranco Nappi oggi ne è l’esempio più concreto, di coinvolgere il territorio per programmare interventi mirati al recupero ambientale delle nostre aree”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.