Home > Politica > Poggiomarino/Terzigno: Via Fornillo: è scontro tra i due sindaci (...)

Poggiomarino/Terzigno: Via Fornillo: è scontro tra i due sindaci vicini

sabato 4 giugno 2011, di Giovanna Salvati


Terzigno/Poggiomarino. “La ripulitura della strada di via Fornillo è opera dell’amministrazione Auricchio, non siamo contro il nuovo sindaco di Poggiomarino, ma le precisazioni sono d’obbligo”. Cosi ha esordito il Presidente del Consiglio Stefano Pagano, dopo le dichiarazioni del neoeletto sindaco di Poggiomarino Leo Annunziata sulla sua posizione di responsabile delle ripulitura di via Fornillo. “Non puntiamo assolutamente il dito contro Annunziata – spiega Pagano – anzi, da parte dell’amministrazione Auricchio un grande in bocca al lupo ed un buon lavoro al nostro collega, con il quale sicuramente ci troveremo a collaborare in piena sintonia e comprensione, ma la strada di cui il sindaco parla è stata ripulita da noi amministratori perché via Fornillo è di competenza territorialmente di Terzigno. Lo abbiamo fatto dopo le elezioni per evitare che qualcuno, come è logico durante i periodi elettorali, potesse appropriarsi di meriti che non gli spettavano, ma che Annunziata abbia ripulito la strada a noi non risulta”. Insomma per una volta tanto l’immondizia diventa un bottino prezioso da conquistare invece che smaltire. Di chi sia la competenza o meno è presto chiarito. Sembra infatti che il tratto di via Fornillo abbracci entrambi i paesi di Terzigno e lo stesso Poggiomarino. Ma allora questa immondizia chi l’ha rimossa? A detta di Pagano il merito è dell’amministrazione Auricchio “dal mese di Aprile quest’amministrazione – continua Pagano – ha messo in campo una vera e propria azione di monitoraggio per cercare di ripulire prima e controllare poi che le strade non finissero nelle mani di sciacalli. E cosi è stato. Abbiamo prodotto un dossier fotografico consegnato con planimetria, foto e relazioni, che abbiamo poi presentato durante un tavolo d’incontro con le amministrazioni di Poggiomarino e San Giuseppe, rappresentate dall’allora commissari che firmarono per un intesa comune e responsabilità a ripulire le strade in questione, nei limiti dei loro territori. E cosi è stato. Il primo passo lo abbiamo fatto noi due giorni fa, gli altri lo faranno e bene venga, ma il Fornillo è stato ripulito da noi”. La querelle, seppur contenuta, sottolinea l’impegno senza dubbio dell’amministrazione terzignese guidata da Domenico Auricchio a tutelare il proprio territorio attraverso una pulizia ordinaria e straordinaria come aggiunge lo stesso Auricchio “non solo abbiamo pulito, ma abbiamo poi provveduto a far disinfettare l’intera aerea attraverso la copertura di una vernice che disinfettasse, il tutto per garantire non solo sicurezza sanitaria ma soprattutto igiene”. Quello che ora è certo, e che i due vicini di casa, i tricolori, indipendentemente dalle competenze territoriali, hanno comunque garantito un servizio ai propri cittadini, contribuenti peraltro, sottolineando entrambi, seppur in modo diverso, il bene comune e il rispetto dei cittadini e degli ambienti.“Non ho mai detto di aver ripulito il tratto di competenza di Terzigno, ma quello di Poggiomarino, è una precisazione inutile”. Cosi commenta il neoeletto sindaco Leo Annunziata rispondendo alla precisazione dell’amministrazione comunale di Terzigno che lo accusa di aver preso meriti sulla ripulitura di via Fornillo, cosa ch invece con carte alla mano avrebbero fatto loro. “Io non ho mai dichiarato o preso meriti su cosa che non faccio o che per natura non spettano a me – spiega Annunziata – l’amministrazione di Terzigno sembra però dimenticare che via Fornillo è un tratto che è di doppia competenza, di Poggiomarino e di Terzigno. Ed io non ho mai ripulito quello di Terzigno e non ci ho mai messo piede, viceversa per quello che è il Rione Fornillo di Poggiomarino,ho chiesto io martedi mattina alla ditta dell’igiene urbana la cortesia di ripulire quei cumuli di rifiuti che stavano ammuffendo li, come raccolta ordinaria. Ripeto e risottolineo, abbiamo provveduto alla ripulitura del tratto di competenza nostra del Rione Fornillo territorialmente di Poggiomarino”. Sembra quindi chiarirsi l’equivoco: via Fornillo rappresenta insomma il pomo della discordia ma solo perché secondo l’ufficio tecnico e spulciando gli atti, il lato destro risulta essere di proprietà del comune di Terzigno e quello sinistro di Poggiomarino. Insomma una strada per due. Ma ognuno avrà provveduto in contemporanea alla ripulitura del proprio tratto, in una tempistica persino contemporanea che ha cosi creato l’equivoco. Per concludere Terzigno ha provveduto si alla ripulitura della strada di via Fornillo, come Poggiomarino, ed ognuno nel proprio tratto di competenza. Tra due litiganti, è il caso di dirlo, il terzo gode: via Fornillo.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.