Home > Politica > Enzo De Lucia: "Tranquilli, non è niente di grave!"

SINDROME DI GUILLAIN BARRE’

Enzo De Lucia: "Tranquilli, non è niente di grave!"

Lo scorso 5 giugno il delegato per la frazione di Polvica di Nola, consigliere comunale più votato alle ultime amministrative del capoluogo bruniano, avverte un malessere che si fa sempre più insistente e che lo fa sentire sfibrato e senza forze.

martedì 7 giugno 2011, di Mauro Romano


Si preoccupa perché il sintomo potrebbe far presagire qualche complicanza cardiaca. Per fortuna non è così! La repentina corsa all’ospedale di Caserta, difatti, conferma tale ipotesi e scongiura ogni pericolo. Dall’equipe medica che lo prende immediatamente in consegna gli viene pronosticata la ‘sindrome di Guillain Barrè’, per sua buona sorte in forma molto lieve, muscolare, da non costituire minaccia per la propria incolumità, ma da non sottovalutare.

L’imperativo d’obbligo è quelle di intervenire con ulteriori accertamenti ed analisi a 360° per avere sempre chiara la situazione sanitaria e del suo stato di salute e provvedere subito alle cure del caso.

Per essere più chiari, e soprattutto per non alimentare equivoci che possono trovare terreno fertile in questi casi, riferiamo che “la sindrome cosiddetta di Guillain/Barrè, si manifesta con paralisi progressiva degli arti, di solito prima le gambe e poi le braccia. Può colpire indistintamente giovani, adulti, anziani e persino le donne in stato di gravidanza. La malattia è solitamente causata da un’infezione di origine batterica, virale. Viene efficacemente curata con la plasmaferesi e, nella maggioranza dei casi, regredisce senza lasciare strascichi o menomazioni. Un ciclo di fisioterapia, nella norma, è utile per recuperare appieno la funzionalità degli arti”.

Ed è proprio questa consapevolezza che tiene il De Lucia in uno stato di relativa tranquillità, anche se il ‘pedaggio’ per quanto gli è capitato consisterà in un periodo di ricovero e cure al momento non quantizzabile.

Un’autentica processione si è sviluppata in questi due giorni, alla notizia che si è sviluppata in un battibaleno. Amici politici e non, hanno dimostrato la propria solidarietà facendogli visita presso il nosocomio di terra di lavoro per mostrargli il proprio affetto e la propria apprensione all’evenienza giunta in modo del tutto imprevisto. Si è sviluppata una ‘catena’ solidale a mo’ di passaparola. Le notizie, comunque, giungevano sempre più confortanti e un cauto ottimismo è svolazzato un po’ dappertutto sin dai primi momenti. Enzo De Lucia è un personaggio pubblico e la risaputa del suo ‘mancamento’, ovviamente, ha fatto un certo scalpore.

L’atteggiamento fiducioso, comunque, ci è stato confermato dallo stesso delegato per la frazione di Polvica, nella visita che gli abbiamo rivolto.
“Per cortesia, dite a tutti che sto bene e che la mia situazione non preoccupa” – ci tiene subito a precisare. “E’ vero, mi è capitata una cosa assolutamente imprevedibile, inaspettata, che sicuramente mi porterà fastidi e qualche complicazione di ordine pratico, ma non c’è niente di grave, anche se sono consapevole che ho bisogno di cure specifiche e di controlli costanti finché il tutto non ritornerà alla normalità. D’altronde a confermarlo sono proprio i medici che mi hanno in cura.

Certamente questo non è il primo caso che succede, ma io sono sereno e convinto che nel tempo necessario potrò ritornare come prima. Anzi, meglio di prima, perché nel frattempo mi sarò riposato ed avrò ricaricato le ‘batterie’ per gli impegni futuri. Sono ottimista anche perché questa mia ‘debolezza’ non mi ha immobilizzato, come succede nelle forme più gravi di questa sindrome, ma mi consente di camminare, anche se questo non posso farlo a lungo.

Insomma, con un po’ di fortuna e con tanta mia buona volontà, conto di tornare presto tra voi!!! Grazie comunque a tutti per l’interessamento e per i gesti d’affetto che mi sono pervenuti! Grazie davvero!”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.