Home > Politica > Terzigno. Azzeramento della giunta: tra 48 ore il nuovo esecutivo

Terzigno. Azzeramento della giunta: tra 48 ore il nuovo esecutivo

sabato 11 giugno 2011, di Giovanna Salvati


Terzigno. Accordi ed alleanze, lunedi pronto il nuovo esecutivo del sindaco Domenico Auricchio. Ore di consultazione e di confronto nel palazzo governativo di Terzigno dove il sindaco Domenico Auricchio, giovedi mattina ha azzerato completamente la giunta. Un esecutivo messo in ginocchio dopo giorni di indiscrezioni e senza nessuna remora da parte dello stesso sindaco che parla di “scelta giusta in un momento di verifica”. E cosi si aprono nuovi scenari politici per un panorama che sicuramente ne regalerà di trasformazioni. Ma ancora bocche cucite sui nuovi, o vecchi che siano, componenti dell’esecutivo che affiancherà il tricolore Domenico Auricchio. Ma nel frattempo il sindaco si concede a qualche anticipazione “molti sperano che io mandi a casa il vicesindaco Francesco Ranieri – spiega Domenico Auricchio – ma vi posso garantire che per me Ranieri rimane al mio fianco oggi e lo sarà nei prossimi mesi sempre con me. La sua operatività non può permettergli che mantenere la sua poltrona, come persona valida e capace di fornire un contributo al cambiamento di Terzigno”. E cosi Ranieri, che in questi giorni era finito sicuro, a detta di consiglieri anche della stessa maggioranza, alla porta rimane sotto “la protezione” del primo cittadino. E sui nuovi battezzati? L’unica indiscrezione porta il simbolo dello scudocrociato. “Ci potrebbero essere delle scelte che senza dubbio premieranno l’apertura dell’Udc in maggioranza avvenuta pochi mesi fa, un’apertura dimostrata con dialogo e confronto e soprattutto con spirito costruttivo”. Assessore Udc? Si, ma chi? Esclusa la nomina tra le file dell’esecutivo per il consigliere Nunzio Avino, certezza questa che è arrivata da più parti, e dallo stesso Avino che più volte in passato aveva anche smentito le forti voci di polemica che giustificavano la scelta del suo spostamento in maggioranza , proprio in vista di un bottino, come quello di una delega ad assessore. Ma le scelte sembrerebbero portare tutte da un’altra parte. Il nome del predestinato, o dei due, non è esclusa infatti una doppia pole position per gli udiccini vede finire nel pentolone dei papabili nomi come quelli dei componenti del direttivo dell’Udc terzignese: senza escludere Roberto Ranieri segretario del partito locale, lo affiancano Pasquale Ciaravola, Raffaella Iuliano e Rosalba Boccia. Ma in lizza, a sorpresa anche un altro nominativo, un volto nuovo che potrebbe in un solo colpo sorpassare tutti e finire direttamente in poltrona. Ma tutto naturalmente si definirà nei prossimi giorni, 48 ore per decidere, 48 ore per nominare la nuova giunta e ripartire. Una lunga attesa che sicuramente vedrà in queste ore impazzire le totocandidature, ma dove l’unica certezza gravita sul nome di Paolo Caldarelli, unico a trovare conferme della sua uscita dalla maggioranza ed esecutivo di giunta.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.