Home > Cultura > ’I Compromessi Sposi’ tra letteratura e realtà

ISTITUTO COMPRENSIVO ’BRUNO/FIORE’ - POLVICA DI NOLA

’I Compromessi Sposi’ tra letteratura e realtà

Le quinte classi dell’istituto, a chiusura dell’anno scolastico hanno presentato una interessantissima recita dal titolo “I Compromessi Sposi”.

venerdì 17 giugno 2011, di Mauro Romano


Parafrasando il celeberrimo romanzo di Alessandro Manzoni, “I Promessi Sposi”, appunto, ne è venuto fuori uno splendido riadattamento dell’opera in chiave comica, divertente, principalmente per il grande impegno da parte delle maestre Giulia Ruggiero e Filomena Bifulco, le quali, non solo ne hanno curato gli ‘arrangiamenti’, ma hanno infuso la rappresentazione in una chiave di lettura spassosa, esilarante … che ha fatto spellare le mani in ripetuti applausi ai numerosissimi intervenuti, sciorinati continuamente in segno di approvazione.

La direzione, avvenuta in modo perfetto, ha fatto si che lo spettacolo divenisse un vero e proprio ‘musical’, con canzoni e balli diretti dalla maestra Carmen. Non solo divertente e allegro, quindi, ma anche interessante dal punto di vista artistico.

L’aspetto più interessante è stato vedere come la rivisitazione di un romanzo storico, importante, un classico della letteratura italiana e non solo, se pure in chiave comica, sia stata in grado di proporre temi sociali attualissimi quali la giustizia, l’amore, le malattie, lo squilibrio tra le classi sociali e la religione.

Alla fine della recita, maestre, alunni e genitori erano molto tristi perché un altro ciclo scolastico era giunto al termine, nella consapevolezza che tutte le cose belle quando finiscono lasciano compiacimento, ma anche malinconia.

La spiegazione è tutta nel fatto che erano semplicemente tutti un po’ più cresciuti! Certamente nell’età, ma anche nella formazione, nell’apprendimento che solo la scuola sa dare.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.