Home > Attualità > Comunicati Stampa > FdS, S.Anastasia: "Inaccettabile il voto quasi unanime sulle opere (...)

FdS, S.Anastasia: "Inaccettabile il voto quasi unanime sulle opere pubbliche"

giovedì 23 giugno 2011, di Comunicato Stampa


I militanti del circolo Federazione della Sinistra di Sant’Anastasia manifestano la loro posizione in merito agli avvenimenti accaduti nell’ultimo consiglio comunale:
Avendo sostenuto un’alleanza di sinistra fortemente opposta ai concetti e ai programmi del centro destra, troviamo inaccettabile, da ogni punto di vista, l’approvazione del “piano triennale e delle opere pubbliche” con voto quasi unanime.
Troviamo irritante, in virtù di ciò che è stato approvato, l’atteggiamento del Consigliere Giovanni Barone, il quale, da rappresentate massimo dell’opposizione, pare, a tratti, preferire derive centro destriste senza fornire al paese quella giusta alternanza che un’assise comunale richiederebbe, salvo sporadici sussulti. Sposare la progettualità di opere senza averne la benché minima compartecipazione e condivisione, non trova nessuna giustificazione politica e disorienta inutilmente il nostro elettorato che si interroga sulla differenza tra le parole “opposizione” e “maggioranza”.
Riconoscere in Paolo Esposito, da sempre rappresentate consiliare dall’indole moderata e centrista, colui che “sbatte la scarpa sul tavolo” per opporsi all’approvazione del piano triennale, appare piuttosto insolito e fa riflettere su chi effettivamente svolge attività di controllo ed opposizione candidandosi quale unico riferimento per la costruzione di un’alternativa futura.
Noi militanti della Federazione della Sinistra, inoltre, rimaniamo ulteriormente spiazzati, quando un consigliere eletto con i nostri voti (lista Uniti per Sant’Anastasia), appoggia, con il suo voto, il progetto di un Sindaco e della maggioranza che noi abbiamo costantemente ritenuto il peggio che potesse esserci.
In tutto ciò, Il quadro politico anastasiano ci appare distorto e confuso. Non meno di due settimane fa, il Sindaco, è stato oggetto di un vile attentato di ancora indubbia matrice. Oggi, ci interroghiamo sulle ragioni di un “Piano triennale delle opere pubbliche” approvato in fretta e in furia ritrovandosi, dalla sua parte, anche l’inaspettato voto favorevole di quasi tutta l’opposizione. Piano triennale, nel quale, va ricordato, non si hanno tracce di opere già programmate anche dalle passate amministrazioni. Per questo, facciamo fatica a trarre conclusioni, né tantomeno siamo intenzionati a trarne di errate. Resta di fatto, però, che tutto ciò che sta accadendo nell’assise consiliare non è di ben chiara interpretazione né si comprendono le ragioni che hanno dato vita a tanta solerzia.
Ribadendo il nostro ruolo di oppositori e di propositori, vorremmo, nel più breve tempo possibile, un confronto con coloro che hanno preso parte a quel grande progetto che è il centro sinistra con Giovanni Barone Sindaco, nel quale, si esprimano, con chiarezza e senza ambiguità, le posizioni di ogni partito sulla validità e prosecuzione dell’attuale alleanza.
In conclusione, noi della Federazione della Sinistra, rimanendo fedeli ai nostri ideali e alla coerenza che ci contraddistingue, vigileremo e forniremo ai cittadini ed elettori una politica vera e rispettosa del programma espresso nelle ultime amministrative.
Il Segretario Antonio Bianco
i compagni tutti

Messaggi

  • Egr Segr,
    Condivido pienamente, la Sua osservazione,pur non essendo di sinistra,ritengo che attualmente la minoranza che siede nel consiglio comunale non rappresenta una vera forza di opposizione,specialmente quella del PD è schiacciata dal Dott. barone, non ha una linea politica di partito,posso anche sbagliare mi sembra che viaggia da solo,
    poi c’è il Dott. Di Marzio che non parecipa molto il consiglio comunale, il partito di Ventola non si riesce a capire quale ruolo svolge, poco incisivo, per finire UDC con Paolo Esposito e il PSI per Napoli di Carmine Capuano non incisivi come lo svolgevono nei confronti del Sindaco Jervolino, Egr Segr,mi dispiace chè nella stesura del piano delle opere pubbliche mancano soprattutto le periferie,non lo dite nemmeno voi, lo ha fatto Jervolino poi Pone infine il Sindaco attuale,la scuola è stata costruita con i soldi TAV c’è sempre il sud di qualcuno, mi aspettavo anche da parte sua rilevare questa mancanza per le nostre periferie, spero che la sua osservazione non rimanga solo un sfogo di Segretario, ma che Lei possa portare all’interno del centrosinistra una proposta concreda....un saluto cordiale Sasso cittadino del sud.

  • OTTIMO ARTICOLO, QUELLO DELLA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA!
    E’ RICCO DI:
    1) ANALFABETISMO POLITICO;
    2) OFFESE PERSONALI;
    3) INCOMPETENZA AMMINISTRATIVA;
    4) SIDERALE DISTANZA DAI BISOGNI VERI;
    5) PRESUNZIONE;
    6) ATTI DI GRAVE DISGREGAZIONE;
    7) COLPEVOLE ASSENTEISMO;
    8) PROPOSTE DI ASINERIE;
    9) OPPOSIZIONE INESISTENTE;
    10)VIGLIACCHERIA POLITICA.
    SE QUESTA E’ LA SINISTRA CHE SI OPPONE E QUELLA LA MAGGIORANZA DI GOVERNO, PER SANT’ANASTASIA E’ TRAGEDIA PURA.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.