Home > Attualità > S.Anastasia. Sicurezza con le telecamere sulla città

S.Anastasia. Sicurezza con le telecamere sulla città

martedì 28 giugno 2011, di Gabriella Bellini


DA METROPOLIS DEL 28 GIUGNO

“Sant’Anastasia in Security” è il progetto voluto dall’amministrazione comunale di centrodestra per rendere la città più sicura e più pulita. I dettagli del progetto, che ha previsto l’installazione di altre sette telecamere che si sono aggiunte alla cinque già installate in precedenza, sono stati spiegati nel corso di una conferenza stampa tenuta ieri mattina dal sindaco Carmine Esposito.
‘’Con queste telecamere - ha affermato il sindaco Carmine Esposito - mettiamo a regime il nostro progetto sulla sicurezza e sulla sorveglianza ambientale, anche perche’, nonostante i nostri sforzi, esistono ancora zone dove si sversano rifiuti abusivamente, causando un problema di decoro pubblico, ma soprattutto di costi elevati per la rimozione dell’immondizia depositata’’. Per potenziare il progetto sono state installate altre sette telecamere, che si aggiungono appunto alle cinque gia’ presenti in città, per una spesa complessiva di 72mila euro, 35mila dei quali finanziati dalla Regione Campania. Ad eseguire i lavori la ditta “Gemmo spa” che già si occupa del servizio di gestione degli impianti di energia elettrica e proprio su alcuni dei pali della luce sono state installate le telecamere.
Quattro dei nuovi occhi elettronici sono “fissi” e potranno guardare in una sola direzione, mentre altre tre sono “Dome”, cioè potranno monitorare le strade a 360 gradi. Le immagini saranno riprese di continuo, e le forze dell’ordine potranno poi avvalersi dei frame registrati per scovare i responsabili di eventuali reati dovessero avvenire in città. Da lunedì prossimo, invece, un operatore sarà in servizio presso la centrale operativa (collocata al piano terra del municipio di piazza Siano) al cui monitor sono collegate le 11 telecamere in modo da rendere il servizio ancora più efficiente. Nel caso in cui l’operatore dovesse accorgersi che in una delle strade controllate dalle telecamere si sta compiendo un reato potrà tempestivamente far intervenire le forze dell’ordine. Nell’intento del sindaco però c’è la volontà futura di “allestire una postazione remota collegata ai carabinieri”. Le telecamere sono state installate soprattutto nel quartiere di Madonna dell’Arco (a ridosso del santuario) e poi nelle periferie, da sempre utilizzate come discariche abusive da parte di cittadini incivili. In particolare il nuovo sistema di videosorveglianza è stato dislocato all’incrocio tra via Cecilia Rocca e via Madonna dell’Arco, in piazza Madonna dell’Arco, in via Marciano intersezione con il ponte della strada statale 268, in via Costanzi, via Casaliciello, via Archi Augustei, piazza Trivio, via Roma (angolo Corso Umberto) via Mario de Rosa, via Antonio D’Auria all’incrocio con via Roma, Piazza Cattaneo e nei pressi del ponte della Circumvesuviana.

(foto Ciro Colombrino)

Messaggi

  • Speriamo.....che nella delibera ci sono le nostre periferie, non vorrei che i nostri soldi anche questa volta le spendiate solo per il centro, ricordo che dissero che pulivano l’alvio santo spirito ma alla fine tolsero solo i canneti, rimanendo la fogna a cielo aperto, basta guardare, i canneti sono di nuovo cresciuti ,ritengo che le telecamere in primis in periferie,perchè lo sanno tutti che sono le pattumiere di sant’anastasia, sversano di tutto specialmente in via eduardo de filippo,buio totale,tanti costi per la nostra collettività,vogliamo i fatti, se non si realizzera tutto questo, noi cittadini della nostra periferia vi faremo pubblicità all’inverso,saremo attenti e vigili, perchè il fare è..... ma..il fare niente non porta da nessuna parte. saluti Sasso

  • abbiate il coraggio di dire che era un progetto della giunta PONE ,PER ONORE DELLA VERITA E LEGALITà TANTO VANTATA DA QUESTA AMMINISTRAZIONE

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.