Home > Cronaca > Somma Vesuviana. Torna a splendere il Castello D’Alagno. Coppola "la (...)

In anteprima, per la Provinciaonline, si aprono le porte del castello dove soggiorno Totò

Somma Vesuviana. Torna a splendere il Castello D’Alagno. Coppola "la consegna sarà per la fine di Luglio"

venerdì 8 luglio 2011, di Giovanna Salvati


Somma Vesuviana. La magia di un Castello, quello d’Alagno, una squadra di architetti e di operai per riportarlo al suo antico splendore, e l’idea del neo nominato assessore (presto gli dovrebbe essere conferita quella la delega alla Cultura) Emanuele Coppola, per un taglio del nastro d’eccezione, che dopo anni regalerà un galà di stelle,si, ma sotto le stelle. Imponente come non mai il Castello d’Alagno, patrimonio artistico culturale, baluardo di storia, apre le porte per la prima volta ed in via del tutto eccezionale, prima della sua inaugurazione ufficiale, offre l’opportunità di una visita speciale per costatare il reale stato dei luoghi prima della consegna ufficiale che dovrebbe avvenire per la fine del mese di Luglio. Non bisogna essere principi o principesse per percorrere quei corridoi, ma senza dubbio bisogna essere appassionati di storia e avere, come riserva, una buona dose di riscoprire gli intrighi di quelle passate corti e dei suoi protagonisti. Sul vialone d’ingresso due operai con meticolosità continuano a lavorare, mentre il capo cantiere aggiorna l’Assessore sui lavori, illustrando le stanze reali ormai complete a parte qualche rifinitura, il tutto mentre l’assessore si racconta “La consegna è prevista per la fine del mese di Luglio e ritengo che si stato fatto un buon lavoro. Il castello – continua Coppola - sarà protagonista di una serie di eventi pubblici e privati, ma il tutto è solo un inizio affinchè si possa poi intervenire concretamente anche sul borgo medioevale che necessita di interventi mirati quali la rimozione dell’amianto, all’impianto di illuminazione, al piano colore e molto altro, non a caso il Casamale è destinato a diventare la storia viva di Somma e per la sua architettura a diventare il motore economico della città ed è per questo che c’è bisogno della dovuta attenzione e riguardo”. “Il Castello d’Alagno - incalza Coppola - insieme alle altre bellezze artistiche del territorio rappresenta un opportunità per rilanciare lo sviluppo turistico ricettivo e creare un indotto per tutte le realtà del territorio e per offrire lavoro ai giovani. Somma di tutti paesi vesuviani è l’unico che possiede un patrimonio inestimabile vanto di tutti cittadini. A breve l’inaugurazione del castello con una serata di gran galà che permetterà a tutti coloro che vorranno, di partecipare concretamente a questa immensità sociale e culturale che da anni tutti attendono”. L’intera pavimentazione è stata completata su tutti e tre i livelli, le soffitta a cassettoni in legno sono tornate allo splendore, per non parlare delle quattro torrette. Le rifiniture del maiolicato in alcuni punti del pavimento,giochi architettonici negli ampi saloni, dagli oblo poi la prospettiva dell’intero castello cambia e ti fa toccare con mano la sua impotenza sulla cittadina che a tratti sembra sfidare il grande Monte Somma. Il top della visita è in quelle che anticamente erano le celle e le scuderie, li il tempo non ha per nulla congelato la storia, anzi, dalle mura sembra gridare ad un nuovo trionfo, quello che di qui a qualche settimana aprirà le porte a tutti i cittadini.
(Metropolis 8 Luglio2011)

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.