Home > Cultura > Teatro Cercola, grande successo delle dodici scuole a confronto

Rassegna Teatrale Scolastica

Teatro Cercola, grande successo delle dodici scuole a confronto

Dei sette ambìti premi messi in palio dall’amministrazione comunale e motivati da una giuria esperta, quello per la ‘migliore Regia’ viene tributato al regista/attore Francesco Amoretto della compagnia ’Omega’, per l’opera inedita “Si turnasse Garibbaldi …”

lunedì 11 luglio 2011, di Mauro Romano


Grande interesse e ottimi risultati ha ottenuto la seconda edizione della ‘Rassegna Teatrale Scolastica’ organizzata dal Comune di Cercola, per la partecipazione di tutte le scuole elementari del territorio compreso quelle private, che si sono esibite ogni volta alla presenza di ben 400 spettatori . Il tema era quello più interessante di quest’anno 2011: i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Dodici le scuole a confronto, ognuna delle quali ha impiegato più di 100 bambini, con l’intento principale di divertire, ma anche di valorizzare il tema in questione con balli, canti, musica e recitazione, con quest’ultima disciplina a farla da padrona. Infatti tutti gli alunni partecipanti hanno espresso con la voce, la mimica e i gesti, ogni personaggio loro assegnato dagli insegnanti e dagli ‘esperti esterni’ con ottimi risultati di padronanza scenica.

Infine i sette ambìti premi messi in palio dall’amministrazione comunale e motivati da una giuria esperta, composta da persone dello spettacolo e autorità politiche del luogo, sono stati assegnati nel seguente modo:
-  Migliore Scenografia: Scuola Modiglioni;
-  Migliori Costumi: Scuola Tenente Barone;
-  Migliori Trucchi: Scuola Luca Giordano;
-  Migliori Musiche: Scuola Luca Picione;
-  La Scuola Privata Baby Garden ha fatto un tris d’Assi aggiudicandosi i restanti e importanti tre premi: Migliore Regia; Migliore attore dell’intera rassegna (Simone 4° B) e migliore testo inedito.

Infatti i bambini della ‘Baby Garden’ hanno rappresentato lo spettacolo dal titolo “Si turnasse Garibbaldi …”, un lavoro teatrale giudicato molto interessante dal la giuria anche se non è stato citato nemmeno una volta l’Inno di Mameli per tutti i 90 minuti di spettacolo”. Il lavoro è stato scritto da Francesco Amoretto. Le Coreografie sono state curate da Pina Ognibene; le Scenografie da Lina D’Ambrosio.

La trama tratta di Giuseppe Garibaldi - che nello spettacolo viene qualificato con il nome di Don Peppino – fa domanda in Paradiso a Dio per la sua buona condotta ed esprime il desiderio di ottenere una licenza premio per andare sulla terra e precisamente a Napoli - accompagnato da San Pietro ‘o guardaporte - per sincerarsi del comportamento degli Italiani nei confronti della natura, dell’inquinamento, della solidarietà e, non ultimo dell’aria politica che ‘tira’ nello Stivale da lui ricomposto un secolo e mezzo prima. Non sono sfuggiti al Generale i problemi della spazzatura a Napoli.

In ben otto sketch i Bambini/Attori della Garden hanno inscenato bottiglie di plastica trasformati in pullover; Penne a biro; ruote per auto; batterie; la rovina dei campi e dei loro abitanti uccelli; Inquinamento marino a discapito della fauna; hanno anche ‘’insegnato ‘’ la raccolta differenziata.

Insomma, lo spettacolo inscenato ha trasmesso al pubblico il malcontento della Nazione nelle condizioni in cui versa, ma tramandando anche un messaggio di speranza incominciando dalle coscienze del popolo per poi arrivare al vertice del governo. Il tutto ridava la gioia a Garibaldi e al suo accompagnatore San Pietro, che se ne ritornavano contenti nell’Aldilà.

Per maggior chiarimento riportiamo la motivazione della giuria: “Un lavoro teatrale inedito e ben ricco di messaggi importanti che i bambini hanno saputo trasmettere con vena comica divertendo gli spettatori”.
La premiazione è avvenuta presso il campo sportivo ‘’Giuseppe Piccolo’’ di Cercola alla presenza del sindaco dott. Pasquale Tammaro, dell’assessore alla cultura Salvatore Calvanese e del presidente allo Sport-Cultura-Stettacolo, Antonio Forte.

Al momento della consegna della targa quale riconoscimento della ‘migliore Regia’, tributata a Francesco Amoretto, - tra l’altro Regista/Attore della compagnia teatrale locale ‘OMEGA’ – questi ha preso la parola.

“Ringrazio l’amministrazione comunale di questa seconda iniziativa culturale teatrale rivolta alle scuole del territorio dando la possibilità a tanti bambini anche dei comuni limitrofi, di potersi esprimere con il Teatro, che è importante inculcare nella cultura dei giovani, nelle loro menti e tra le priorità dei loro hobby.

Infatti, sono del parere che quanto prima si conosce questa nobile arte, così, al più presto, l’uomo viene a conoscenza della cultura, che arricchisce più di ogni altra cosa. Arrivederci alla terza edizione Teatro nelle scuole a Cercola 2011-2012”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.