Home > Cronaca > Ottaviano. Piazza Municipio si rifà il look. Dopo tre anni il (...)

Ottaviano. Piazza Municipio si rifà il look. Dopo tre anni il "miracolo"

giovedì 14 luglio 2011, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Al via i lavori di riqualificazioni in viale Cesare Ottaviano Augusto e Piazza Municipio: dopo tre anni finalmente l’apertura del cantiere anche se tra polemiche. Un opera che costerà oltre i due milioni di euro che comprenderà anche la riqualificazione di Via San Giovanni XXIII, Viale Elena, e che finalmente ridonerà dignità al cuore della cittadina che ormai da tre anni ogni giorno sopportava uno spettacolo indecoroso e alquanto impresentabili a quanti ogni percorrevano quel tratto. I lavori che sono iniziati ieri mattina si colluderanno tra diciotto mesi e rappresentano la prima spina nel fianco che l’amministrazione targata Mario Iervolino aveva ormai da tempo pubblicizzato, ma che tra mancanza di progettualità concrete e autorizzazioni, bandi e concessioni varie, ha visto congelare l’intero iter per oltre due anni. Ma finalmente dalle parole ai fatti. E cosi ieri mattina a costellare la piazza e tutto il tratto di viale Cesare Ottaviano Augusto il cartello “Lavori in corso”. Gli operai hanno iniziato sin dalle prime ore del mattino a transennare la zona, ma proprio durante le operazioni di supervisione ed allestimento del cantiere è scattata la polemica. Un gruppo di cittadini e di proprietari di esercizi commerciali hanno preso di mal grado l’irruenza degli operai e cosi hanno subito iniziato a farsi sentire. Oggetto dello scontro la chiusura totale della strada “ben venga la riqualificazione della strada – ha spiegato un esercente commerciale – ma non possono chiudere il tratto e le nostre attività? Noi viviamo solo di quello” Su viale Cesare Augusto infatti presente alcuni studi, due bar ritrovi instancabili di giovani, l’unico Hotel, l’Augustus e il suo parcheggio, un deposito di azienda vinicola, un negozio di abbigliamento ed uno di calzatura e persino il barbiere. E’ stata la sinergia di questi esercenti a farsi sentire “ abbiamo aggredito verbalmente gli operai – continua un commerciante – ma solo perché non si può chiudere una strada dalla mattina alla sera e il tutto senza avviso” . Eppure il sindaco un ordinanza l’aveva fatta, la numero 40 del 7 Luglio 2011 che però informava del divieto assoluto di parcheggiare i veicoli sul tratto in questione pena una multa. “Non si può informare un cittadino solo qualche giorno prima – continua un altro commerciante – e poi senza pensare all’alternativa più consona a noi, se non ci facevamo sentire non sarebbe stato previsto nessun tratto per accedere comunque alla strada. Ed in vece dopo ore di discussioni siamo riusciti ad ottenere almeno un passaggio”. Insomma una mattinata movimentata che segna il taglio del nastro a quella che ora i cittadini aspettano essere una delle opere più importanti a firma del sindaco Iervolino,e forse se per tre anni c’è stata cosi tanta attesa probabilmente ne varrà la pena : l’augurio è solo che i 18 mesi non si moltiplicano e diventino 36, ma con un opera che vede il costo complessivo per i vari step di oltre 2.912.340,00 euro e messi in campo oneroso anche i rispettivi ed eventuali imprevisti calcolati in 43mila euro , è come aver blindato ogni eventuali ostacolo. (Metropolis 14 Luglio 2011)

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.