Home > Politica > Ottaviano. Al via il Centro Operativo Comunale: volontari e forze (...)

Ottaviano. Al via il Centro Operativo Comunale: volontari e forze dell’ordine insieme per la sicurezza

martedì 19 luglio 2011, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Istituzione del Centro Operativo Comunale: Ottaviano come Prato. Segue di pari passo, partendo dagli atti meramente tecnici e burocratici sino a quelli prettamente organizzativi, l’ideazione del al via l’allestimento della nuova struttura all’interno della cittadella della sicurezza. Dopo la Guardia di Finanza, la Polizia Municipale in arrivo anche un nuovo esercito di volontari all’interno del Centro Operativo Comunale di Ottaviano, in via Lucci. Con la delibera 63 del 13 Luglio 2011 la giunta ha approvato il Centro Operativo Comunale che cosi rafforza senza dubbio maggiormente il livello di monitoraggio e controllo del territorio. Seguendo le indicazioni del metodo "Augustus", al fine di poter disporre di uno strumento assolutamente modulare così da poter fronteggiare qualsiasi tipo di emergenza, la composizione del Centro Operativo Comunale, ha previsto la "ripartizione" delle competenze di ciascun ente, istituzione e organizzazione in base alle proprie prerogative. L’essenza stessa del metodo applicato consiste nell’abbattere il vecchio assunto per cui i Piani di protezione civile erano basati sulla concezione burocratica del mero censimento di persone e mezzi utili agli interventi di soccorso ed introduce con forza il concetto della disponibilita’ di uomini, professionalità e mezzi; ecco allora la necessità di "suddividere" le competenze in funzioni di supporto i cui referenti e componenti mettano a disposizione le proprie elevate competenze e professionalità nelle materie a loro assegnate e facenti parte della funzione stessa.
Il Sindaco, Mario Iervolino, in qualità di Autorità comunale di protezione civile, al verificarsi dell’emergenza, assume la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione colpita, provvedendo ad organizzare gli interventi necessari ed a segnalare immediatamente l’evento al Presidente della Provincia ed al Centro Situazioni regionale.
In considerazione della particolarità della struttura, a valenza comunale e provinciale, è stato organizzato un sistema costituito dal medesimo numero di funzioni di supporto per i due livelli di intervento, in modo da garantire un’operatività progressiva e modulare. In caso di evento le funzioni attivate dal Comune si integreranno con le figure omologhe previste dal Piano provinciale, così da assicurare una sinergia dei ruoli, con minor dispendio di risorse umane, e da ottimizzare la continuità del servizio nelle turnazioni.
In funzione di ciò sono state costituite nove funzioni di supporto, ognuna con competenze in materie specifiche, tutte collegate fra loro in modo da poter dare una risposta sinergica ed efficiente a qualsiasi problematica possa proporsi. Il Responsabile del Servizio Comunale di Protezione civile e con lui responsabile della sala operativa l’ing. Giovanni Del Giudice..

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.