Home > Attualità > Rischio per la consegna delle merci a pochi giorni da Natale

Rischio per la consegna delle merci a pochi giorni da Natale

mercoledì 12 dicembre 2007, di Mina Spadaro


NAPOLI. Lunghe code ai caselli, strade bloccate dal traffico, automobilisti impossibilitati a fare rifornimento: a questo sta portando lo sciopero degli autotrasportatori. Una delle conseguenze peggiori, comunque, è la mancata consegna dei beni di prima necessità e dei beni deperibili: latte, uova, frutta e verdura. Saranno proprio i produttori di questi ultimi alimenti a subire i danni maggiori se la situazione non tornerà al più presto alla normalità. “Rispettiamo le rivendicazioni degli autotrasportatori, ma dobbiamo notare che il loro comportamento sta mettendo in ginocchio le aziende agricole” denuncia Pietro Micillo, presidente regionale di Confagricoltura. Mesi di lavoro potrebbero essere vanificati. “I produttori di frutta, verdura, latte, carni e formaggi – continua Micillo – rischiano di non vedere consegnati alla grande distribuzione i frutti del loro lavoro in vista delle feste di Natale che rappresentano il periodo più florido dell’anno”. Il problema, comunque, è a monte. Lo stesso presidente di Confagricoltura Campania, infatti, fa notare che il nostro sistema di trasporti è inefficiente rispetto a quello di altri Paesi europei ed i costi, nonostante tutto, incidono per oltre il 30% sul fatturato delle imprese.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.