Home > Cultura > Terzigno. Domani Miss Vesuvio fa tappa a Terzigno

Terzigno. Domani Miss Vesuvio fa tappa a Terzigno

sabato 23 luglio 2011, di La redazione


Terzigno. Si terrà questa sera alle ore 20.30 nel suggestivo Museo Emblema di Terzigno, si svolgerà la seconda tappa del tour Miss Vesuvio 2011. L’evento giunto alla sua terza edizione consiste in un viaggio itinerante per la Campania dando risalto alle tante ricchezze della nostra terra, dalle ragazze alle bellezze paesaggistiche ed architettoniche. Gli ideatori e organizzatori di Miss Vesuvio sono Nicola Pinto ed Anna Maione, il direttore artistico è il famoso attore Giovanni Parisi. La serata presentata da Gaetano Gaudiero vedrà come ospite d’eccezione Claudia Paganelli, protagonista, nel ruolo di Esmeralda, nel Gobbo di Notre Dame. L’evento sarà arricchito da numerosi richiami all’arte e in modo particolare alle opere dello scultore Salvatore Emblema.Nel corso della serata, a cui parteciperà anche Miss Vesuvio 2010 Carmen Auriemma, saranno assegnate 10 fasce tra cui quelle legate agli sponsor istituzionali, quali Teatro Totò, Fiat, Altanus, Giavida Gioielli, intimo e costume Paprika, che permetteranno l’accesso alla prefinale di settembre, ed in più la fascia di Miss Vesuvio Terzigno, che porterà direttamente alla finalissima di ottobre. La Miss Vesuvio 2011 sarà premiata con un contratto televisivo, un contratto con un’agenzia di moda e con l’accesso gratuito ad un corso di dizione e di portamento. A Terzigno e durante tutto il tour 2011, inoltre, saranno promosse due importanti campagne di sensibilizzazione: una per l’utilizzo del casco alla guida dei motocicli e l’altra contro l’abbandono ed il maltrattamento dei cani; quest’ultima in collaborazione con Fabio De Rosa di Striscia la Notizia e con l’associazione Enpa .

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.