Home > Attualità > E’ nata l’Unione regionale degli ordini forensi della Campania

E’ nata l’Unione regionale degli ordini forensi della Campania

giovedì 13 dicembre 2007


NOLA - Dodici Fori sotto un’unica sigla: Ariano Irpino, Nola, Avellino, Benevento, Napoli, S.Angelo dei Lombardi, S. Maria Capua Vetere, Torre Annunziata, Nocera Inferiore, Sala Consilina, Salerno e Vallo della Lucania.
Gli avvocati della campania riuniscono le forze per governare il cambiamento e per affrontare le nuove sfide della professione.
L’Unione Regionale avrà la funzione di trait d’union tra i Consigli aderenti al fine di promuovere la consultazione su temi e problemi di interesse professionale e che comunque possono riguardare interessi generali degli iscritti, allo scopo di assumere intese e deliberazioni che consentono unità di indirizzi e di progetto nel rispetto dell’autonomia e delle competenze istituzionali dei singoli Consigli. La mente va subito alla Formazione continua obbligatoria per tutti gli Avvocati e Praticanti abilitati, che partirà dal prossimo anno, ma anche alle carenze logistiche e di personale lamentate da anni in diverse realtà giudiziarie. L’ufficio di presidenza dell’Unione eletto il 10 dicembre scorso è costituita da:
Franco Tortorano – Presidente (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Napoli)
Americo Montera – Vice Presidente (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Salerno)
Raffaele Barone – Vice Presidente (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Nola)
Gennaro Torrese – Segretario (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Torre Annunziata)
Umberto del Basso de Caro – Tesoriere (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Benevento)
Elio Sticco – Consigliere (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di S. Maria Capua Vetere)
Giuseppe D’Aniello – Consigliere (attuale presidente del Consiglio dell’Ordine di Sala Consilina)
«L’Unione regionale è un risultato importante per tutti i Fori della nostra regione – afferma il Vice presidente dell’Unione, l’avvocato Raffaele Barone – L’Ordine di Nola ha voluto fortemente questo risultato avvertendo l’esigenza di un coordinamento reale e forte tra le diverse realtà giudiziarie della campania. Sono fermamente convinto che l’Unione non sarà solo la somma delle forze in campo, ma permetterà l’attivazione di sinergie tese a creare un effetto moltiplicatore delle energie in campo e quindi garantire un ritorno positivo per ogni Foro».

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.