Home > Cronaca > SOMMA, Controlli ed un arresto al Casamale

SOMMA, Controlli ed un arresto al Casamale

domenica 31 luglio 2011, di Gabriella Bellini


DA METROPOLIS DEL 31 luglio

Somma Vesuviana. Un borgo antico tranquillo e sicuro, questo dovrebbe essere il Casamale e questo è per la maggior parte delle volte. A garantirlo con ancora maggiore certezza nei giorni scorsi ci hanno pensato i carabinieri della Stazione di Somma Vesuviana (guidati dal maresciallo Raimondo Semprevivo) che hanno dato il via ad una serie di controlli a negozi, ristoranti, automobilisti e centauri. Alla fine della giornata il risultato sarà soddisfacente: 60 contravvenzioni elevate (tra il borgo antico e il resto della città) ed un arresto. I carabinieri hanno anche tradotto nella casa circondariale di Poggioreale un pregiudicato: Lucio De Stefano. L’uomo in manette per un ordinanza di custodia cautelare in carcere disposto dal giudice su richiesta proprio dei militari della Stazione di Somma. Ad aprile scorso lo avevano arrestato per evasione dai domiciliari e quindi avevano chiesto un inasprimento della sua condizione, dai domiciliari alla cella. L’uomo ha precedenti penali per rapine e scippi, sconterà dunque in carcere il resto della pena che stava scontando nella sua abitazione nel centro storico della città.
I controlli dell’Arma sono stati voluti anche dalla Compagnia dei carabinieri di Castello di Cisterna per far sentire sicuri i residenti dopo qualche episodio di molestie e litigi che avevano “animato” il tranquillo centro storico. Tanto da preoccupare l’amministrazione comunale che aveva discusso del “Caso Casamale” anche nel corso di una riunione del comitato provinciale per la sicurezza. Discussione nate in seguito alla lettera scritta dal sindaco Raffaele Allocca al prefetto Andrea De Martino per segnalare la presenza di diversi stranieri. I controlli dei carabinieri però stanno tranquillizzando i residenti che vedono passare due pattuglie dell’Arma più volte nel corso della serata. Tornando alle verifiche in strada, invece, i carabinieri, hanno fatto “visita” a diversi punti di ristorazione, supermercati e fermato per le infrazioni (Lievi difformità riscontrate anche nei negozi del centro storico, ma nulla che non possa essere sistemato) al codice della strada automobilisti e non soltanto, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dei tanti giovani che in estate escono sullo scooter senza indossare il casco e la sosta selvaggia. Questo, infatti, uno dei seri problemi del Casamale dove gli spazi per parcheggiare sono davvero ristretti, problema che dovrebbe risolversi una volta che sarà ultimato il multi parcheggio sotterraneo di via Dietro le Torri per il quale in questi giorni sono partiti i lavori di costruzione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.