Home > Politica > S.Anastasia. Il sindaco: “Il nostro impegno su Amav e cimitero”

S.Anastasia. Il sindaco: “Il nostro impegno su Amav e cimitero”

mercoledì 3 agosto 2011, di Nicoletta Romano


DA METROPOLIS DEL 3 AGOSTO

Sant’Anastasia. “Il mio giudizio su un anno di amministrazione va oltre ogni aspettativa possibile”. Con queste parole il sindaco di Sant’Anastasia, Carmine Esposito, ha esordito durante la conferenza stampa dedicata al primo anno d’amministrazione del suo governo di centrodestra. “Abbiamo da subito affrontato i temi più scottanti: Amav, cimitero, zona rossa, macchina amministrativa. E oggi l’Amav – ha sottolineato – è in liquidazione. I partiti e le associazioni che oggi chiedono cosa abbiamo fatto sono poco corretti. Perché non solo abbiamo messo in liquidazione l’Amav, ma siamo riusciti ad ottenere un miglior servizio, un paese pulito, un’aumentata percentuale di raccolta differenziata ed una ristrutturazione del debito”. Palese è stato, dunque, il riferimento alle parti politiche d’opposizione che, in più di un’occasione, sono riuscite a mostrare tutto il loro dissenso verso le linee programmatiche adottate dall’attuale maggioranza. Sempre nell’ambito della conferenza, il sidaco Esposito si è espresso sul tema del cimitero. “Abbiamo promesso in campagna elettorale la rivisitazione del progetto e così abbiamo fatto, apportando modifiche sostanziali a favore del cittadino – ha chiarito il primo cittadino - le linee guida sono state il rispetto dei cittadini, l’inizio dei lavori e l’allungamento di otto anni del contratto – ha concluso Esposito - la ditta dovrà consegnarci, con lavori a sue spese, un cimitero riportato alla sua piena stabilità e funzionalità, con manutenzione puntuale e radicale”. A più riprese il sindaco è tornato anche sulla questione ambientale, anticipando che presto ci saranno dei controlli serrati su tutto il territorio per monitarare i cittadini ed educarli a differenziare meglio. “Abbiamo portato il servizio di differenziamento rifiuti quasi al massimo rendimento, ora possiamo dire ai cittadini: fate bene la vostra parte nel differenziare i rifiuti e nel depositarli nelle ore giuste, perché a breve la nostra polizia municipale, in borghese, controllerà tutto il territorio e eleveranno contravvenzioni ai trasgressori – ha anticipato il sindaco - dalla settimana prossima partirà un servizio di pulizia dei Regi Lagni e non sarà a nostre spese. Anche qui saremo attenti e non permetteremo scarichi abusivi. I vigili urbani stagionali che assumeremo faranno viabilità, tutti gli altri dovranno dedicarsi al controllo del territorio e del rispetto delle norme sulla differenziata – ha continuato - accanto a questo, a settembre iniziamo un programma educativo con le scuole e chiederemo a tutti la massima collaborazione”. Tra gli intenti dell’amministrazione c’è anche la volontà di valorizzare ulteriormente il potenziale storico e paesaggistico della città e di sfruttarne le peculiarità per rilanciare il turismo. “Stiamo mettendo in essere degli strumenti per sfruttare il positivo della legge 21, che prevede lo sviluppo del territorio non in termini di abitazioni ma in favore delle attività produttive e del turismo – ha dichiato Esposito - abbiamo approvato vari progetti concorrenti a finanziamenti europei, con l’attenzione a sviluppare nuove zone commerciali e produttive, senza abbandonare l’idea di rendere possibili gli abbattimenti di abitazioni vetuste a monte e le ricostruzioni a valle, né tralasciando l’idea di permettere costruzioni di tetti o quant’altro sia in funzione proprio del rischio Vesuvio”.

Messaggi

  • Il sindaco che ha poca stima in se stesso, si giudica da solo e si approva, incredulo, pesanva di fare molto meno. Noi invece che ci aspettavamo di più, perché credevamo in lui ci chiediamo, cosa ha fatto? Sulla zona rossa, invece di risolvere il problema, ci racconta sempre le stesse frottole bassoliniane sulal valorizzazione del turismo, forse a Pompei, ma a Sant’Anastasia.. rifacesse via pomigliano, così almeno gli anastasiani possono raggiungere le loro case... la rivisitazione dei progetti del cimitero... al rialzo dei costi! la macchina amministrativa...al rilazo dei costi! certo da quando non c’è Pappadia si chiude di più l’occhio sugli abusi, le imprese, i supermercati non a posto con l’ASL tirano un sospiro di sollievo.. ma anche perché c’è crisi, e chi costruisce più??

  • Siamo alle solite,
    Noi vediamo solo fumo? ogni Amministrazione di qualsiasi colore politico che governa la propria città, deve rendicontare il proprio lavoro svolto, è questa Amministazione attraverso il primo Cittadino fa sapere che il suo progamma elettorale fatto prima delle elezioni è quasi concluso. Lodi…..
    Nell’Elenco il Sindaco fa un elenco di adempimenti realizzati, è qui che trovo una propoganda a dir poco esagerata, e vorrei almeno dire tutto c’io che io non vedo, è mai realizzate, la vecchia abitutine di politici navigati, io ricordo che l’attuale Sindaco ha già governato questo paese, nulla è cambiato, il cimitero è sempre lo stesso quali lavori sono già eseguiti, zona rossa, cosa si diceva in campagna elettorale (ampliarla), invece forse si restringe, amav quasi risolta ma……, invece il Sindaco dimentica le periferie , dove non sono mai stati effettuati nessun cambiamento, l’unica opera pubblica realizzata grazie alla ferrovia, che realizza la scuola elementare di ponte di ferro, e via Eduardo de Filippo, in questa strada attualmente non è stata messa in opera nemmeno un sfoglia di asfalto è rimasta uguale di quando governava l’attuale Sindaco, se dico bugie verificate e pubbicate foto, in città si effettua asfalto in via Roma, in via Libero Grassi, con piantagione di alberi, ma torniamo alle periferie, i Regi lagni, l’anno scorso ricordo che il Presidente dell’Ambiente il Consigliere Gifuni, fece promessa di pulire l’Alvio Santo Spirito, a tolto solo i canneti secchi, adesso faccio appello al Sindaco di verificare di persona in quale situazione si trova l’Alvio, i canneti sono cresciuti di nuovo, senza eliminare i maleodoranti scarichi fognari, altra novità video sorveglianza sono stati collocati in città, dove c’è dolo le discariche di ogni genere vedi sulle nostre strade di periferia non le notiamo, l’Amministrazione ci dica se sono state predisposte? mi meraviglio che su tutto c’io che viene detto dal Sindaco i Partiti Anastasiani sono latitanti , specialmenti quelli di opposizioni , perché coinvolge anche le Loro passate Amministrazioni ,vedete non è stata mai realizzata una opera pubblica nelle periferie, tranne le rete fogniaria di via Starza (insufficiente), ricordiamo anche l’abbassamento della strada di via Pomigliano anche questa è stata evasa, potrei citarne tante è tante altre ,ci vorrebbe tempo, un appello per i cittadini della nostra periferia, fatevi un giro la mattina per Sant’Anastasia trovere chi pulisce le vie cittadine, ma nella nostra periferia non vedete nessuno, vi sembra normale? I soldi sono anche nostri…..ricordatelo, prima di salutarvi e farvi gli auguri di un buon ferragosto,voglio ricordarvi che nell’unico consiglio comunale alla quale il sottoscritto ha partecipato il Sindaco disse basta con le feste e sagre ,aggiunco attualmente forse sono aumentate. Vi saluto come sempre Sasso

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.